music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ROB BURGER – The Grid
(Western Vinyl, 2019)

Con un curriculum costellato da collaborazioni che spaziano da John Zorn a Iron & Wine, Rob Burger ha maturato una lunga serie di esperienze in qualità di tastierista e fisarmonicista, realizzando inoltre in proprio anche musiche per colonne sonore.

“The Grid” si atteggia a ideale summa della sua attività, sintetizzando in quattordici brani un universo espressivo trasversale, che abbraccia i mondi in apparenza distanti dell’exotica e della kosmische, coniugandoli secondo un approccio compositivo fortemente organico. Un cammeo vocale di Laurie Anderson suggella il sincretismo sintetico-orchestrale di un lavoro che traccia orizzonti antichi e futuribili.

(pubblicato su Rockerilla n. 466, giugno 2019)

http://robburgermusic.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 giugno 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: