music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

INGA-LILL FARSTAD – Einstape
(Eilean, 2019)

Mentre le tenebre della stagione fredda avvolgono in maniera sempre più decisa le terre del profondo Nord dalle quali proviene, una copertina dalle tinte decisamente scure introduce il debutto solista di Inga-Lill Farstad, musicista norvegese con alle spalle esperienze e collaborazioni diverse, tra le quali quella con Benjamin Finger. “Einstape” raccoglie sei estesi brani risultanti dall’assemblaggio di una serie di frammenti registrati nell’ultimo biennio.

Come appunto le atmosfere invernali della sua terra, la musica di Inga-Lill Farstad è ammantata di oscuro fascino, immediatamente veicolato dai diafani vocalizzi che attraversano la title track d’apertura e che in seguito tornano a interpolare con arcana magia una serie di filigrane acustiche lentamente stillate e spettrali vibrazioni cameristiche, sospese in atmosfere via via più dilatate e astratte. Lavorando attraverso loop e minute stratificazioni, la musicista norvegese crea in “Einstape” un microcosmo sonoro nel quale suoni acustici, voci e field recordings convivono in un equilibrio fragile e straniante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 novembre 2019 da in recensioni 2019 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: