VV.AA. – Eilean 100 (Eilean, 2019)* Mathias Van Eecloo si è sempre posto obiettivi ambiziosi, fin da quando, tra il 2009 e il 2011, ha realizzato in maniera autoprodotta i quattro ponderosi volumi delle compilation “The Clyde Parker Project Session”, che racchiudevano le sue collaborazioni come Monolyth & Cobalt con svariate decine di altri musicisti….

label spot: EILEAN REC.

Suoni da un mondo possibile Cento numeri, cento punti a formare un’ideale mappa estesa sui cinque continenti, cento tasselli di un mosaico policromo dedicato alle stagioni. Ma soprattutto un catalogo ricchissimo di stimolanti proposte, che abbracciano elettro-acustica, sperimentazione ambientale e neoclassicismo, presentate in edizioni limitate dalla comune impronta estetica. Tutto questo è stata, con puntuale…

interview: MATHIAS VAN EECLOO / EILEAN

After five years and 100 releases, the story of Eilean Records is just coming to an end already set from the start. Founder Mathias Van Eecloo talks about the label’s experience, one of the most interesting and peculiar in the fields of electro-acoustic and experimental music. Even if you’ve been already used to collaborations with…

KNIVTID – Försiktig (Eilean, 2019) Tra le tante apprezzate peculiarità dell’etichetta Eilean, giunta ormai al termine del suo ciclo di cento uscite, vi è senz’altro quella di aver introdotto alla pubblicazione ufficiale (e a un pubblico relativamente più vasto) artisti già gravitanti nel microcosmo delle produzioni digitali o su cassetta. È il caso del compositore…

INGA-LILL FARSTAD – Einstape (Eilean, 2019) Mentre le tenebre della stagione fredda avvolgono in maniera sempre più decisa le terre del profondo Nord dalle quali proviene, una copertina dalle tinte decisamente scure introduce il debutto solista di Inga-Lill Farstad, musicista norvegese con alle spalle esperienze e collaborazioni diverse, tra le quali quella con Benjamin Finger….

VV.AA. – The Clyde Parker Project (Eilean, 2019) Mentre si avvia a conclusione, prevista alla fine dell’anno, il percorso di cento uscite dell’etichetta Eilean, il suo curatore Mathias Van Eecloo ha deciso di associare una delle sue ultime pubblicazioni a una sintesi, secondo la propria sensibilità odierna, di quanto realizzato tra il 2009 e il…

9T ANTIOPE – Grimace (Eilean, 2019) Dei quattro lavori finora pubblicati dal duo formato da Nima Aghiani e da Sara Bigdeli Shamloo, ai quali si aggiunge la recente collaborazione con Siavash Amini (“Harmistice”, 2019), “Grimace” è, almeno in superficie, quello più accessibile. Quanto meno, con i suoi appena ventiquattro minuti, si tratta di quello più…

MICHAEL CUTTING – Luft (Eilean, 2019) Non è solo figurato il sottile velo di polvere che avvolge i sette brani di “Luft”, secondo lavoro dello sperimentatore analogico Michael Cutting: per realizzarli, l’artista inglese ha infatti utilizzato un organo ottocentesco, intorno al quale ha costruito un microcosmo sonoro costellato, oltre che da iterative emissioni di frequenze,…

AROVANE & MIKE LAZAREV – Aeon (Eilean, 2019) Le dieci scarne tracce di “Aeon” potrebbero rappresentare una valida risposta a quanti considerano esauriti gli spazi creativi originati dall’associazione del minimalismo pianistico a sonorità latamente “atmosferiche”. Frutto dell’attitudine collaborativa di Uwe Zahn, il lavoro scaturisce da uno scambio tematico con il pianista londinese Mike Lazarev, aduso…

ECOVILLAGE – Hold My Hand (Eilean, 2019) La trascendenza ripetutamente ricercata da Emil Holmström e Peter Wikström nei loro lavori a nome Ecovillage assume in “Hold My Hand” caratteri e significati sostanzialmente diversi rispetto a quelli da ultimo manifestati in “Sacred World”. L’approccio che ha condotto il duo svedese alla realizzazione delle otto tracce che…

OTTO SOLANGE – шон (Eilean, 2019) Una ricorrente dualità personale, fisica ed espressiva ha presieduto alla creazione delle dodici tracce raccolte in un lavoro il cui titolo, in un idioma mongolo, non a caso si riferisce al concetto naturalmente duale di polarità. Innanzitutto, Otto Solange altri non è se non Mathias Van Eecloo (Monolyth &…

SEABUCKTHORN – Crossing (Eilean, 2019) La dimensione spaziale e, in qualche misura, atmosferica è stata da sempre connaturata e latente nei lavori di Andy Cartwright caratterizzati principalmente dal suo picking acustico; tuttavia non ne era mai stata protagonista in maniera preponderante come invece avviene in “Crossing”, ottavo album sotto l’alias Seabuckthorn del musicista inglese residente…

OFFTHESKY – Illuminate (Eilean, 2019) La ricerca sonora di Jason Corder si è di recente sempre più orientata su elementi acustici e su un’impostazione come non mai attenta agli aspetti armonici e, di fatto, “umani” di un percorso che non ha invece mancato di contemplare astrazioni sperimentali. I dodici brani compresi in “Illuminate” stanno a…

ANDREW TASSELMYER – Surface Textures (Eilean, 2019) Niente è più coerente con l’idea di mappa sonora sottesa all’esperienza dell’etichetta Eilean di una galleria di cartoline pennellate a partire da field recordings raccolti nei quattro angoli del globo. Vi è infatti una connessione quanto mai diretta tra gli otto brani che formano “Surface Textures” e le…

CIRO BERENGUER – El Mar De Junio (Eilean, 2019) Un completo ciclo di suggestioni stagionali caratterizza il nuovo lavoro di Ciro Berenguer, che espande idealmente alla sua Argentina l’estesa mappa concettuale alla quale corrisponde il catalogo dell’etichetta francese Eilean. A un altro artista argentino corre inevitabilmente il pensiero nel corso dello svolgimento dei nove brani…

ØJERUM – Nattesne (Eilean, 2019) La copiosa produzione di Paw Grabowski sotto l’alias øjeRum, pur negli ultimi tempi orfana della sua dimensione vocale, continua ad ogni uscita ad offrire profili diversi dell’enigmatico artista danese. Seconda sua apparizione sulla “mappa” dell’etichetta francese Eilean, due anni e mezzo dopo lo splendido “Væv”, “Nattesne” ne rispecchia fedelmente la…

KENJI KIHARA – Dawn (Eilean, 2019) In coerenza con la cultura e con la più generale impostazione delle arti espressive giapponesi, le declinazioni di elettro-acustica ambientale sono spesso improntate a un delicato equilibrio tra elementi, volto a rispecchiare quello tra uomo e natura. Non sfugge a questa considerazione “Dawn”, opera più recente del giovane compositore…

IAN NYQUIST – Cuan (Eilean, 2019) Le sfumature di grigio, la consistenza vaporosa e la malinconia di fondo proprie di un’atmosfera invernale avvolgono la prima uscita ufficiale in formato fisico di Ian Nyquist, compositore irlandese che nelle sue opera assembla field recordings e frequenze concrete, ricavandone un ecosistema sonoro in continua trasformazione. Quello incarnato da…

BANABILA & MACHINEFABRIEK – Entropia (Eilean, 2019) È giunta al quinto episodio la collaborazione tra Michel Banabila e Rutger Zuydervelt, il cui consolidato sodalizio si fonda sull’affinità dei rispettivi percorsi sperimentali, piuttosto che sul mero dato della prossimità fisica. Pur vivendo nella stessa città, i due artisti olandesi hanno costruito i sette brani di “Entropia”…