music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

THE GREEN KINGDOM – Springhill
(Hidden Vibes, 2020)

Che siano gli orizzonti planetari del recente “Residence On Earth” o quelli, ben più circoscritti, del suo quotidiano, Michael Cottone continua ad assorbire ispirazioni da contesti naturali, sui quali proiettare creazioni musicali di placida grazia elettro-acustica.

Come altrettante tessere di un puzzle sonoro dai colori pastello, i dieci brani di “Springhill” compongono una minuta sinfonia all’ambiente circostante la residenza dell’artista del Michigan, ancora una volta sviluppata attraverso corde lentamente pizzicate e vaporose frequenze sintetiche. Queste ultime, che orientavano il precedente lavoro verso una dimensione di visionario romanticismo, fungono adesso in prevalenza da esile substrato per trame armoniche estatiche, che restituiscono fedelmente il calore e la raccolta serenità di luoghi familiari, dei quali Cottone riesce con la consueta sensibilità a cogliere la sottile magia, scandita da carezzevoli risonanze acustiche.

https://www.facebook.com/thegreenkingdommusic/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: