BEN MCELROY
How I Learnt To Disengage From The Pack
(The Slow Music Movement, 2022)*

Non stupisce ormai più di tanto che un album quasi interamente strumentale possa veicolare un messaggio dai forti contenuti “politici”.

Nel caso di “How I Learnt To Disengage From The Pack” non si tratta nemmeno di una matrice concettuale da ricercare o interpretare, bensì di connotati intrinseci già chiaramente percepibili all’ascolto degli otto nuovi brani del prolifico musicista inglese, che nei suoi lavori continua a spaziare dalla ricerca elettro-acustica a una scrittura radicata nella tradizione folk britannica. A quest’ultima è di tutta evidenza orientato “How I Learnt To Disengage From The Pack”, che raccoglie una serie di composizioni per chitarra acustica, organo, archi, fluato e fisarmonica, che nella loro stessa essenza denotano un legame ancestrale con la terra e i ritmi della natura, gli stessi messi a repentaglio dai comportamenti umani e dalla loro incidenza sul clima e sul paesaggio.

Sono orizzonti incantati quelli che si susseguono lungo i nemmeno quaranta minuti del lavoro, ma non per questo connessi a vagheggiamenti di un immaginario irenico; anzi, i richiami ancestrali cesellati dal picking gentile di McElroy e dagli austeri languori degli archi scolorano via via nel grido di loro delle sue nenie vocali, alimentato anche da un ambiente sonoro volutamente costellato da irregolarità di registrazioni e da una varietà di detriti atmosferici. L’aspetto ambientale e cameristico della personalità di McElroy risulta dunque come non mai saldato al suo animo folk, che attraverso uno spiccato senso dell’armonia alimenta un messaggio universale veicolato dal suono più ancora che dalle parole.

“How I Learnt To Disengage From The Pack” suona pertanto soprattutto come propellente per riflessioni contemplative, in un sapiente equilibrio tra arcani arabeschi chamber-folk e pulviscolari astrazioni elettro-acustiche, che collegano idealmente passato e presente in una sorta di monito per il futuro, tanto in prevalenza afasico quanto sentito e poeticamente intenso.

*disco della settimana dal 17 al 23 gennaio 2022

http://www.benjaminmcelroy.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.