AIDAN BAKER
You Are All At Once
(Somewherecold, 2022)*

Non capita molto di frequente che sulle sperimentazioni di Aidan Baker si innesti l’elemento vocale; quando succede, tuttavia, si assiste ad autentiche trasfigurazioni della sua pratica creativa, abitualmente concentrata su una materia chitarristica astratta e spesso rumorosa. Nonostante la ricerca sonora pura dell’artista canadese si sia già più volte aperta alla collaborazione con interpreti che dispensavano vocalizzi o veri e propri frammenti melodici, nei tre lunghi brani di “You Are All At Once” è lo stesso Baker a trasformarsi in delicato cantore slow-core, dispensando una compassata narrativa su un arsenale di narcolettiche progressioni di corde e ritmiche dalle cadenze sfumate.

In tal senso, il lavoro sembra collocarsi in un’ideale linea di continuità con l’imponente “Half Lives” (2015), la cui caliginosa malinconia si ritrova in particolare nelle timbriche spezzate della title track (la “canzone” più propriamente detta delle tre in scaletta, nonostante i suoi oltre tredici minuti), mentre decisamente più sparsa e atmosferica appare l’iniziale “If I Take More Than You Give”, costellata da frequenze lentamente gravitanti in una densa ambience notturna. Infine, i ventotto minuti della conclusiva “All We Think We Are”, che muovono da semplici arpeggi e confessioni sottovoce per svolgersi in loop chitarristici in controllato crescendo, fungono da elegia ipnotica che suggella la lucidissima e – ancora una volta – sorprendente sintesi di Aidan Baker tra slow-core e distante psichedelia, sempre sospesa in un granuloso pulviscolo sonoro ma sostenuta dai toni sommessi di intrecci strumentali e meditazioni vocali in penombra.

*disco della settimana dal 21 al 27 marzo 2022

https://aidan-baker.tumblr.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.