FROM THE MOUTH OF THE SUN Light Caught The Edges (Lost Tribe Sound, 2021)* Al quarto capitolo di una collaborazione ormai strutturale, Aaron Martin e Dag Rosenqvist amplificano ulteriormente la combinazione tra orchestra e atmosfera che, fin dai tempi di “Woven Tide” (2012), costituisce la cifra di un dialogo creativo gradualmente evolutosi nel corso degli…

GALLOWGLAS I Dream I See You Hit The Water, I Dream I See You Change Your Mind (Lost Tribe Sound, 2021)* Quando musicisti in prevalenza dediti alla sperimentazione priva di parole si cimentano con contesti narrativi che le contemplano, succedono spesso delle magie. E quella del debutto – dal titolo chilometrico – del duo Gallowglas…

THE PHONOMETRICIAN El Mar Convertido en Oceano (Lost Tribe Sound, 2021) A poco più di due anni dall’incantevole “Mnemosyne”, torna a manifestarsi il progetto artistico di Carlos Morales, facendolo nella forma di un Ep di poco più di un quarto d’ora, ripartito in cinque cartoline acustiche a sfondo naturalistico. Come lo stesso titolo della raccolta…

‘T GERUIS Various Thoughts And Places (Lost Tribe Sound, 2021)* La meticolosa e appassionata ricerca condotta dall’etichetta Lost Tribe Sound di proposte musicali sotterranee e “oblique” nei recessi creativi della rete trova manifestazione emblematica nella proposizione del debutto sulla lunga distanza dell’artista belga ‘t Geruis, già introdotto alla fine dello scorso anno con l’Ep digitale…

WILLIAM RYAN FRITCH Freeland (Original Soundtrack) (Lost Tribe Sound, 2021) Ancora una volta William Ryan Fritch mette la propria prolifica vena compositiva al servizio delle immagini, nella fattispecie quelle della più recente pellicola dei registi Mario Furloni e Kate McLean. Il rapporto tra musica e immagini risulta tuttavia quanto mai paritetico, con i brani del…

WILLIAM RYAN FRITCH – Solidum  (Lost Tribe Sound, 2020) A pochi mesi dall’ellittico (post-)modernariato chamber-jazz di “The Letdown“, il prolifico artista californiano ritorna all’essenza più pura delle sue stratificazioni compositive. “Solidum” è una sinfonia di poco più di un’ora, suddivisa in ventuno movimenti che a una straordinaria densità sonora associano compressi vuoti atmosferici, tra i…

SEVERAL WIVES – Veil On Veil  (Lost Tribe Sound, 2020) La nuova emissione dai sotterranei dell’anima di Several Wives è un’intricata sinfonia di vibrazioni, loop e voci spettrali, nei cui tredici brevi movimenti si manifestano soltanto radi frammenti armonici. Imperscrutabile come la natura stessa del progetto, al quale si attaglia perfettamente l’idea di colonna sonora…

YADAYN – Elders (Lost Tribe Sound, 2020) Non sorprende che i percorsi personali e artisti di Gowaart Van Den Bossche lo abbiano condotto sulle strade dell’Oriente, dove le danze delle dita sulle corde acustiche si riveste di accenti ancor più caldi e densi di misteriosi significati rituali. Anche se a Oriente guardava già, fin dal…

VIEO ABIUNGO – At Once, There Was No Horizon (Lost Tribe Sound, 2020) Quando William Ryan Fritch incanala la sua traboccante creatività in percorsi più inquieti e contorti rispetto a quelli delle colonne sonore e dei numerosi album a proprio nome, allora riaffiora il suo alter-ego Vieo Abiungo. Lo fa per la quinta volta in…

CLAIRE DEAK & TONY DUPÉ – The Old Capital (Lost Tribe Sound, 2020)* Mentre da ogni dove e con frequenza difficilmente sostenibile anche per gli appassionati più incalliti pullulano proposte di musica strumentale incentrata sulla mera ripetizione e modulazione di frequenze, va decisamente in controtendenza un artista che ritorna a fare musica in prima persona…

MICROWOLF – My Cauliflower Ears (Lost Tribe Sound, 2020)* “I can never see / anything you see I hear other voices / calling Whispering / crawling under skin Fragments of faces / forgotten“ I primi versi del brano d’apertura “Mara” rispecchiano in maniera già ben precisa i contenuti e le sensazioni che promanano da “My…

WILLIAM RYAN FRITCH – The Letdown (Lost Tribe Sound, 2020) L’ennesima pagina della sterminata produzione di William Ryan Fritch apre un nuovo capitolo dell’etichetta che da sempre ne pubblica le opere, dedicato alle paure e alle incertezze della contemporaneità. A rappresentarle, ecco un lavoro che disegna traiettorie ellittiche tra jazz, colonne sonore e orchestrazioni dal…

ARROWOUNDS – The Loneliness Of The Deep Sea Diver (Lost Tribe Sound, 2020) L’immersione nelle profondità marine che designa nel titolo il nuovo lavoro di Ryan S Chamberlain, alias Arrowounds, è al tempo stesso simbolica e aderente al suono contenuto nei suoi quattro densi brani, due quali di lunga durata. Allo stesso modo, la solitudine…

MUTE FOREST – Riderstorm (Lost Tribe Sound, 2020)* Un inedito periodo di silenzio quasi assoluto, durato ben cinque anni, separa “Riderstorm” da “Deforestation”, primo album del progetto solista di Kael Smith sotto l’alias Mute Forest. Le note di copertina del nuovo lavoro raccontano delle vicissitudini personali intercorse per il musicista del Colorado, che ne avevano…

WILLIAM RYAN FRITCH – Artifishal (Original Score) + Exit 12 (Music From The Short Film) (Lost Tribe Sound, 2019) Lo straordinario spirito creativo di William Ryan Fritch si è manifestato nel corso dell’ultimo anno anche in due colonne sonore pubblicate nel volgere di appena una settimana. Diversi i contesti visuali e narrativi ai quali le…

SKYPHONE – Marsh Drones + Hildur (Lost Tribe Sound, 2019) Tutto fuorché limacciose sono le acque del quinto album del terzetto Skyphone, appunto ispirato e originato dai paesaggi paludosi della zona sud-occidentale della parte peninsulare della Danimarca. Intorno ai field recordings raccolti in quei luoghi Keld Dam Schmidt, Mads Bødker e Thomas Holst hanno ricostruito…

SPHERULEUS – Light Through Open Blinds (Lost Tribe Sound, 2019)* Quante volte nella descrizione di un disco si utilizza l’analogia con un diario di storie e sensazioni personali? Mentre tale analogia è agevole in presenza di una raccolta di canzoni, che come tali verbalizzano racconti in maniera più o meno esplicita, diventa invece sicuramente più…

THE PHONOMETRICIAN – Mnemosyne (Lost Tribe Sound, 2019)* La distanza che nell’odierno panorama musicale sembra separare l’universo delle autoproduzioni dalle realizzazioni ufficiali è ridotta in maniera significativa da esperienze – deliberatamente di nicchia – come quella dell’etichetta Lost Tribe Sound. Come se non fosse sufficiente l’eterogeneità del suo catalogo e la cura degli aspetti fisici…

WILLIAM RYAN FRITCH – Deceptive Cadence: Music For Film Volume I & II (Lost Tribe Sound, 2019) Negli ultimi dieci anni, William Ryan Fritch ha realizzato oltre venti album e almeno altrettante pièce per cinema, teatro e danza, spaziando con grande disinvoltura tra stili, sonorità e modalità espressive. Non stupisce dunque vederlo ripresentare, ampliata alla…