Season Of The Sparks

ADRIAN CROWLEY – Season Of The Sparks (Chemikal Underground, 2009) Al quinto album, per Adrian Crowley è forse giunto il momento di cominciare a essere apprezzato anche al di fuori della sua Irlanda e, soprattutto, della ristretta cerchia di quanti hanno finora alimentato il piccolo culto del suo stile intimo e placido, ben distante qualsiasi…

storie d’artista: THE CLIENTELE

Ombre, nebbia e riflessi pop suburbani Eredi della migliore tradizione del pop-rock britannico d’autore, i Clientele di Alasdair MacLean ne sono stati tra i migliori interpreti degli anni 2000. Cresciuti ascoltando le grandi band dei sixties, ma vicini anche alla psichedelia gentile di band quali i Galaxie 500, hanno trasformato le loro canzoni uggiose e…

Klamath

MARK EITZEL – Klamath (Decor, 2009) Il carisma e il ricco retroterra artistico di un personaggio del calibro di Mark Eitzel sono più che sufficienti a catalizzare attenzione su ogni nuova uscita discografica a suo nome, tanto più dopo un intervallo di quattro anni dal controverso album elettronico “Candy Ass” e in parallelo con la…

Fires

LE LENDEMAIN – Fires (Home Normal, 2009) Con uno come David Wenngren si fa presto a perdere il conto, non solo dei dischi che lo vedono protagonista ma persino dei diversi progetti artistici a lui riconducibili. In principio era Library Tapes, poi se ne sono via via aggiunti altri, tutti connotati dalle note del suo…

New Leaves

OWEN – New Leaves (Polyvinyl, 2009) Fedele al candore espressivo e al basso profilo che ne hanno caratterizzato questa che senza remore può considerarsi la più personale tra le sue tante esperienze artistiche, nel quinto album sotto l’alias di Owen, Mike Kinsella torna a offrire un intimo spaccato della sua scrittura semplice ma vivace, ormai…

Underslept

SYSTEMS OFFICER – Underslept (Temporary Residence, 2009) Systems Officer è l’alias sotto il quale nel 2004 Armistead Burwell Smith IV – songwriter e bassista dei Pinback nonché collaboratore di Pall Jenkins nei Three Mile Pilot – aveva confezionato un Ep che raccoglieva pochi brani in media fedeltà; dopo ben cinque anni, quello che sembrava destinato…

dal vivo: PIANO MAGIC

Roma, Circolo degli Artisti, 10 novembre 2009 Il pubblico quanto mai eterogeneo – in termini di età, formazione musicale e conoscenza della band – che gremisce il Circolo degli Artisti è già la più fedele cartina di tornasole della trasversalità stilistica e di “genere” dei Piano Magic, formazione capace quanto pochissime altre di trasformarsi in…

Movies Is Magic

KLIMEK – Movies Is Magic (Anticipate, 2009) A due anni di distanza dal convincente “Dedications” – album che aveva cominciato a far emergere il nome di Sebastian Meissner dalle sonnolente lande ambientali nelle quali fino ad allora era rimasto avvolto il suo progetto a nome Klimek – il compositore elettronico tedesco torna a indossare le…

Anonymous Said

UN VORTICE DI BASSA PRESSIONE – Anonymous Said (Inglorious Ocean, 2009) Forse sarebbe il caso di iniziare a smettere di stupirsi. E, nel contempo, di riconoscere l’esistenza di una reticolare scena musicale italiana che, per quanto parcellizzata e ancora carente di contatti intrinseci, sta disegnando con passione e sensibilità una serie di paesaggi e mondi…

Molina And Johnson

MOLINA AND JOHNSON – Molina And Johnson (Secretly Canadian, 2009) Nonostante tutta la copiosa produzione discografica realizzata in oltre un decennio di attività rechi l’impronta riconoscibile del suo songwriting sofferto e sentito, Jason Molina è sempre stato artista curioso di cimentarsi in collaborazioni talvolta non poco ardite, come quella con Aidan Moffat, che diede luogo…

Still Standing At Your Back Door

TAXI TAXI! – Still Standing At Your Back Door (Rumraket/Fierce Panda, 2009) Il primo elemento che balza subito all’occhio di Johanna e Miriam Eriksson Berhan, gemelle svedesi che compongono il duo Taxi Taxi!, è la loro giovanissima età, del resto intuibile già dai volti fanciulleschi, ritratti sulla copertina di “Still Standing At Your Back Door”…

Close, But Not Too Close

WES WILLENBRING – Close, But Not Too Close (Hidden Shoal, 2009) A due anni dal debutto “Somewhere Someone Else”, che lo aveva rivelato come raffinato compositore post-ambientale, torna a incidere sulla fidata Hidden Shoal l’artista californiano Wes Willenbring. E lo fa offrendo un nuovo, conciso saggio delle sue fluttuanti manipolazioni sonore, in un album dalla…

You Are The One I Pick

FELIX – You Are The One I Pick (Kranky, 2009) Viene tenuto a battesimo dalla prestigiosa Kranky, al solito acutissima a scovare nuovi talenti e produzioni di qualità, il debutto di un nuovo duo lei-lui originario di Nottingham, che va sotto il moniker di Felix. Se il “lui” della situazione è il chitarrista e manipolatore…

Fugues – Unreleased Tracks 2009

VV. AA. – Fugues – Unreleased Tracks 2009 (Debruit&desilence, 2009) Nei sotterranei parigini prima, nei mille rivoli delle nicchie musicali globalizzate poi, il nome di Fugues si è affermato nel giro di pochi anni quale sinonimo di intraprendenza e qualità propositiva. Dapprima manifestatesi in una piccola agenzia dedita all’organizzazione di concerti nella capitale francese, le…

Victorian America

EMILY JANE WHITE – Victorian America (Talitres, 2009) Nonostante sia inizialmente passato fin troppo in sordina, il suo debutto “Dark Undercoat” aveva rivelato il talento e la voce di Emily Jane White quale una delle più valide figure del nuovo cantautorato statunitense al femminile. Oggetto di un apprezzamento tanto entusiastico quanto limitato nelle sue proporzioni,…