music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HILDUR GUÐNADÓTTIR – Leyfðu Ljósinu
(Touch, 2012)

Registrato nello scorso mese di gennaio presso l’università di York, “Leyfðu Ljósinu” è la prima uscita della violoncellista Hildur Guðnadóttir successiva al suggestivo “Without Sinking” (2009).

Un breve preludio e i trentacinque minuti della traccia che dà il titolo al lavoro introducono in un universo sonoro catturato in presa diretta, costruito lentamente a partire da singole note di violoncello.

Sospensioni temporali prolungate, vocalizzi angelici e texture spettrali sempre più nervose popolano il lungo brano, che restituisce la sensazione di intima immediatezza della performance dell’artista islandese, sacerdotessa delle sperimentazioni su uno strumento che le sue mani modellano in modo estremamente versatile.

(pubblicato su Rockerilla n. 382, giugno 2012)

http://www.hildurness.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: