music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ANNELIES MONSERÉ – Nest
(Morc, 2012)

Ventitre minuti di compassate evocazioni e di armonie scheletriche anticipano il terzo lavoro sulla lunga distanza della polistrumentista belga, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Jessica Bailiff e Nathan Amundsen (Rivulets).

Essenziale nelle sue narcolettiche iterazioni di organo o pianoforte, “Nest” si colloca a metà tra le tenebrose correnti lo-fi del primo disco e l’accresciuta sensibilità melodica del successivo “Marit“.
Emblematiche sono in tal senso le due versioni del tradizionale “All Things Are Quite Silent”, collocate in apertura e chiusura del disco: pesantemente processata e focalizzata su salmodianti intrecci vocali la prima, ridotta a soffuse note pianistiche la seconda.

(pubblicato su Rockerilla n. 383-384, luglio-agosto 2012)

The Light (mp3)
http://www.annelies-monsere.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 agosto 2012 da in recensioni 2012 con tag , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: