music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

kissy_suzuki_proposte_monochromeKISSY SUZUKI – Proposte Monochrome
(Soft Recordings, 2014)

Non è certamente agevole, nemmeno per i cultori delle lunghe distanze ambient-drone, un percorso di settanta minuti ripartiti in appena tre tracce, la prima delle quali un monolite “hors catégorie” di oltre quaranta. Tale è la struttura del nuovo ambizioso viaggio sonoro proposto da David Teboul, che nell’occasione abbandona l’alias Linear Bells per tornare a rivestire quello, più sotterraneo ed enigmatico, di Kissy Suzuki.

Come il suo stesso titolo palesa, “Proposte Monochrome” è un lungo lavoro di modulazione e variazione su una medesima tonalità sonora, in maniera speculare a quanto applicato alle arti visive da Yves Klein, artista del “Nouveau réalisme” francese al quale il lavoro è concettualmente dedicato. Oltre alla suggestione monocromatica, un altro elemento riconducibile a Klein ricorre nel lavoro, la cui citazione “Lunga vita all’immateriale!” può ben applicarsi alle purissime decompressioni ambientali modulate da Teboul.

Integralmente aritmico ad eccezione delle esili screziature che costellano i quarantuno minuti della title track, l’universo sonoro plasmato nell’occasione da Teboul è quanto di più immateriale e ipnotico ci si possa aspettare da un lavoro ambient-drone: come su variazioni di colore, il sound artist francese lavora sui moti impercettibili di un etere espanso, del quale restituisce gli elementi (in)organici e le variazioni di luce.
Partendo da tale base al tempo stesso concettuale e realizzativa, la lunga durata è un fattore espressivo necessario, irrinunciabile, peraltro gestito da Teboul con una sensibilità “sinfonica”, applicata anche alle altre due tracce (relativamente) più brevi, in particolare lungo i sedici minuti di “Blue Chamber”, mentre i dodici di “White Chamber” si addensano in stratificazioni leggermente più granulose.

L’essenza di “Proposte Monochrome” resta tuttavia immateriale e cullante come quella di un sogno osservato attraverso un filtro colorato, la cui durata richiede un completo, rilassato abbandono.

https://kissysuzuki.bandcamp.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: