music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

pascal_savy_adriftPASCAL SAVY – Adrift
(Eilean, 2014)

Del concetto di “hauntologia” spesso ricorrente tra i manipolatori di suoni ambientali, in “Adrift” Pascal Savy applica un’accezione propria, strettamente connessa con la trascendenza e l’immaginazione. Per comprenderla è sufficiente la lettura del titolo della traccia d’apertura, “Ghost Echoes”, e l’ascolto delle sue prime modulazioni spettrali, che avanzano con moto circolare, ispessendo la grana delle proprie frequenze distorte.

È il biglietto da visita e al tempo stesso la sostanza delle otto tracce dell’opera, sintesi maestosa del gioco di persistenze e rifrazioni prodotto non dal semplice filtraggio elettronico di torsioni chitarristiche ma dall’equilibrato dosaggio di loop e field recordings con saturazioni sintetiche e schegge percussive acustiche. Ne risultano dense stratificazioni sospese sul crinale tra luce e tenebra, entrambe tuttavia catturate nei loro caratteri più visionari e stranianti.

L’apparente antinomia tra l’urticante magma di “Maelstrom” e le vaporose texture ambientali di “Refraction” e “Aurora” è in realtà riassunta dalla capacità dello sperimentatore francese di costruire un’imponente materia sonora, in maniera non dissimile da artisti quali Tim Hecker e Lawrence English. L’approdo finale di “Adrift”, coerente con la sua impostazione concettuale di base, è tuttavia coerente con il concept alla sua base, riassunto com’è nell’isola immaginaria che, dopo la sublimazione nelle evanescenze di “Disappearance”, custodisce l’essenza più sinuosa e coinvolgente del suono nei riverberi policromi di “Return To Ithaca”.

Alla fine del viaggio, resta dunque una sensazione di pienezza, di spessore espressivo, che non per questo contraddice l’idea “hauntologica” di partenza, bensì la trasforma in avvolgente ipnosi ambient-drone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 novembre 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: