music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

the_dodos_individTHE DODOS – Individ
(Polyvinyl / Morr Music)

Reduci dalle riflessioni escapiste di “Carrier” (2014), per il loro sesto album Logan Kroeber e Meric Long si gettano nel cuore di un tornado, abbandonandosi all’impeto delle forze della natura, tanto nei tempi quanto nel suono.

Benché tra i dieci brani di Individ non manchino echi di una coralità folk lontana parente dei Fleet Foxes (“Darkness”, “Goodbyes And Endings”), il vortice simbolicamente rappresentato dalla cover si traduce in marcate linee elettriche, sostenute da un drum beat incalzante.

Salvo poche eccezioni (“Competition”, “Retriever” e la conclusiva “Pattern/Shadow”, con Brigid Dawson di Thee Oh Sees), l’adrenalina sprigionata dal duo rimane circoscritta a una superficie ruvida ma non graffiante.

(pubblicato su Rockerilla n. 413, gennaio 2015)

http://www.dodosmusic.net/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27 gennaio 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: