music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

eric_chenaux_skullsplitterERIC CHENAUX – Skullsplitter
(Constellation, 2015)

Se il precedente lavoro di Eric Chenaux era intitolato semplicemente a chitarra e voce, “Skullsplitter” può considerarsi la naturale evoluzione della “scoperta” da parte dell’artista canadese di tali veicoli espressivi.

Entrambi continuano però a essere impiegati in maniera del tutto peculiare e obliqua, sulla scia del retroterra sperimentale di Chenaux, che alterna visionarie torsioni strumentali a quanto di più prossimo a vere e proprie canzoni finora da lui realizzato.

Sono canzoni scarnificate e acide, interpretate con dolenti tonalità soul-blues, dalle quali traspare la maturazione di Chenaux nella sua nuova veste, che dimostrano la convivenza possibile tra scrittura e sperimentazione.

(pubblicato su Rockerilla n. 414, febbraio 2015)

https://www.facebook.com/pages/Eric-Chenaux/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 febbraio 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: