GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR G_d’s Pee AT STATE’S END! (Constellation, 2021) In ormai un quarto di secolo di attività, tanto febbrile quanto intermittente, il collettivo dei Godspeed You! Black Emperor ha sempre cercato di veicolare attraverso il suono messaggi così forti da poter prescindere dalle parole. Quei messaggi, cristallizzati in samples o effigiati negli incredibili…

REBECCA FOON – Waxing Moon (Constellation, 2020)* La terra non è un semplice frammento di storia morta,s trato su strato simile ai fogli di un libro, ma poesia vivente come le foglie di un albero, che precedono fiori e frutti, non una terra fossile ma una terra vivente (Henry David Thoreau – “Walden, Vita nel…

SANDRO PERRI – Soft Landing (Constellation, 2019)* Tra i profili più compositi e rappresentativi della scena alternativa canadese, Sandro Perri ha appena raggiunto il ventennale di attività, attraversando mondi sonori dall’elettronica al folk, mantenendo sempre immutata la curiosità della scoperta e la sperimentazione di soluzioni mai scontate. È appunto in piena coerenza con questa linea…

SISKIYOU – Not Somewhere (Constellation, 2019) Per il quarto album di Siskiyou, Colin Huebert ha cercato di ricreare le sensazioni di spartana immediatezza dell’omonimo esordio del 2010, all’epoca condiviso con Erik Arnesen (già suo sodale nei Great Lake Swimmers). Le canzoni di “Not Somewhere” sono frutto di una creazione personale di Huebert, rimaste nel suo…

JESSICA MOSS – Entanglement (Constellation, 2018) Le particelle e i frattali che identificano i titoli dei brani del secondo album solista di Jessica Moss connotano già la sua ricerca di una materia sonora minuta e in incessante movimento. Principale veicolo ne è nuovamente il violino dell’artista canadese, elemento fondante di Silver Mt. Zion, le cui…

ESMERINE – Mechanics Of Dominion (Constellation, 2017) Della scena gravitante intorno ai collettivi orchestrali di Montreal, gli Esmerine hanno sempre incarnato gli aspetti più istintivi e romantici, ma anche più aperti al sincretismo con altri linguaggi musicali. Non sfugge a tale perimetro il loro sesto album in quasi quindici anni di intermittente attività, realizzato con il…

JESSICA MOSS – Pools Of Light (Constellation, 2017) Mentre la collega violoncellista Rebecca Foon ha appena pubblicato il secondo album di Saltand, la violinista di Silver Mt. Zion Jessica Moss esce dal circuito sperimentale su cassetta con due lunghe suite, ciascuna ripartita in quattro movimenti. A differenza del romanticismo cameristico sviluppato dalla Foon, in “Pools Of…

SALTLAND – A Common Truth (Constellation, 2017) Dall’epoca d’oro del post-rock cameristico di Montreal a un presente nel quale non smetta di ricercare nuovi sentieri espressivi: è la parabola della violoncellista Rebecca Foon (Silver Mt. Zion, Esmerine, Set Fire To Flames), alla seconda tappa del suo nuovo progetto Saltland. Quello di “A Common Truth” è…

OFF WORLD – 1 (Constellation, 2016) Una nuova avventura per Sandro Perri, tra gli artisti più attivi della scena musicale canadese raccoltasi a inizio secolo intorno all’etichetta Constellation, in veste sia di sperimentatore in proprio (sotto l’alias Polmo Polpo) che di sghembo songwriter e produttore. Off World è il risultato di una serie di collaborazioni…

ESMERINE – Lost Voices (Constellation, 2015) Dal post-rock a terre lontane, e ritorno: il lungo arco che ha condotto gli Esmerine da piccolo ensemble da camera parallelo ai collettivi artistici Godspeed You! Black Emperor e Silver Mt. Zion a esperienza totalizzante, inclusiva di elementi vocali e diverse spezie etniche, si chiude idealmente con le nove…

ERIC CHENAUX – Skullsplitter (Constellation, 2015) Se il precedente lavoro di Eric Chenaux era intitolato semplicemente a chitarra e voce, “Skullsplitter” può considerarsi la naturale evoluzione della “scoperta” da parte dell’artista canadese di tali veicoli espressivi. Entrambi continuano però a essere impiegati in maniera del tutto peculiare e obliqua, sulla scia del retroterra sperimentale di Chenaux,…

HISS TRACTS – Shortwave Nights (Constellation, 2014) Con alle spalle esperienze durature e significative quali rispettivamente Godspeed You! Black Emperor e Growing, David Bryant e Kevin Doria sono artisti avvezzi alla creazione di texture intricate e fortemente evocative. Vederli intraprendere insieme una nuova avventura denominata Hiss Tracts non solo riporta alle avvincenti sperimentazioni di inizio millennio,…

THEE SILVER MT. ZION MEMORIAL ORCHESTRA – Fuck Off Get Free We Pour Light On Everything (Constellation, 2014) Sempre più distante, nella formazione e nel linguaggio, dall’ensemble da camera parallelo ai Godspeed You! Black Emperor che alle sue origini di quasi tre lustri orsono, la Silver Mt. Zion Memorial Orchestra ha assunto sempre più il…

ESMERINE – Dalmak (Constellation, 2013) La ricerca di un sincretismo tra culture e linguaggi musicali ha condotto fino a Istanbul l’ensemble guidato da Bruce Cawdron (Godspeed You! Black Emperor) e Rebecca Foon (Silver Mt. Zion, Saltland) per la realizzazione del suo quarto album. Già nel precedente “La Lechuza”, tra le righe del commosso omaggio alla…

SALTLAND – I Thought It Was Us But It Was All Of Us (Constellation, 2013) Non si è ancora del tutto inaridita la vena creativa che negli ultimi quindici anni ha alimentato l’incredibile esperienza dei collettivi gravitanti intorno alla Constellation. L’ultimo stadio di espansione della galassia artistica di Montreal risponde al nome di Saltand, progetto solista…

GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR – ‘Allelujah! Don’t Bend! Ascend! (Constellation, 2012) Non è cosa nuova né ormai sconvolgente assistere a ritorni più o meno inaspettati di band che hanno lasciato la propria impronta profondamente impressa in una determinata temperie artistica. Non dovrebbe dunque impressionare più tanto ritrovare, a dieci anni di distanza dal loro “undefined…