THE POPGUNS – Still Waiting For The Winter E.P. (Matinée, 2015) Sono tornati per restare The Popguns, per riprendere seriamente il percorso interrotto quasi vent’anni fa e ripreso, sul finire del 2014, con l’album “Pop Fiction”. Quel lavoro sembra infatti destinato ad aprire un nuovo capitolo nell’attività della band di Brighton, evidentemente non circoscritto a…

[streaming] Nick Garrie – Lone Ranger In The Sky

Nick Garrie is still slowly working his way through writing new songs and recording them all over the planet, with the help of the friends and fans that he is collecting in every corner of the globe. Just a few months ago we were talking about his precious song recorded with Pigmy, and now we…

ERIK NILSSON – Hearing Things (Hidden Shoal, 2015) Quella di Erik Nilsson è una via all’ambience acustica estremamente composita e diversa rispetto a tanti altri artisti impegnati sull’associazione di modulazioni elettroniche a un unico strumento prevalente. L’artista svedese costruisce invece un vero e proprio universo su timbriche chitarristiche, ritmiche acustiche e occasionali note di pianoforte,…

MALLEE SONGS – Natural Times (Beko, 2015) Da progetto individuale a vera e propria band, le canzoni dell’australiano Mike Skinner escono metaforicamente dall’originaria dimensione “da cameretta” di Mallee Songs, amplificando gli strumenti del proprio messaggio ma mantenendo fede al proprio carattere indipendente, che trova veicolo attento e nuovamente circoscritto nella micro-label francese Beko. “Natural Times”…

ENDLESS MELANCHOLY – Her Name In A Language Of Stars (Hidden Vibes, 2015) Oggi più che mai, la musica di Oleksiy Sakevych e la sua parabola artistica sotto l’alias Endless Melancholy rappresenta una testimonianza del reale, che non necessita di parole ma punta tutto sulle suggestioni, sull’essenza più pura di un suono divenuto via via…

SUMMER FICTION – Himalaya (Self Released, 2015) Non c’è davvero nulla di cui vergognarsi ad abbandonarsi, per una volta, a canticchiare una manciata di canzoni pop baciate dal sole; nessun inconfessabile “guilty pleasure” che importi lo schermo intellettuale dell’etichetta retrò da incollare al secondo capitolo della seconda vita artistica di Bill Ricchini. Quello dell’artista newyorkese,…

TALKING BUSH – Ordinary Unusual E.P. (Shelflife, 2015) Poco più di dieci minuti di vibrazioni sintetiche e languori romantici introducono la nuova sensazione pop proveniente dalla Russia, Paese che oltre a una ricca scena elettronico-sperimentale negli ultimi tempi sta offrendo testimonianze significative di quella riscoperta pop-wave ormai in auge su scala planetaria. Ai vari Motorama…

SPHERULEUS AND FRIENDS – William Barber (Hibernate, 2015) Un’operazione come quella di “William Barber” smentisce in un colpo solo due stereotipi che circondano il mondo della sperimentazione elettro-acustica: quello del solipsismo dei suoi artefici e quello della neutralità intellettuale dei suoi contenuti. Il secondo è contraddetto dalla storia sottostante all’opera, il cui protagonista omaggiato nel…

[video of the week] Liza Anne – Lost

“Lost” is the first track from Liza Anne’s sophomore release “Two”, releasing in 2015. It encompasses the entrapment of a relationship that smothers you whether you’re with or without it. videography: Zachary Gray choreography/movement: Kendall Walker http://www.lizaannemusic.com/

UNITED BIBLE STUDIES – So As To Preserve The Mystery (Deep Water Acres, 2015)* Nonostante i componenti della sua variabile line-up non cessino di condurre le proprie ricerche singolarmente o nel quadro di una pluralità di progetti collaborativi, ciclicamente il collettivo avant-folk United Bible Studies si riunisce per dedicarsi alla stesura di un album organicamente concepito,…

GIANLUCA PIACENZA – Dream (Self Released, 2015) Ecco un nuovo nome da tenere in considerazione per proseguire la compilazione di un’ideale mappa della crescente diffusione in Italia dei linguaggi del minimalismo neoclassico: è quello dell’emiliano Gianluca Piacenza, musicista che al pari di altri “colleghi” proviene da una formazione classica ma fortemente interessato alla combinazione delle…

NHUNG NGUYEN – Winter’s Stories (Self Released, 2015) Come raccontava in una recente intervista, Nhung Nguyen ha da poco cominciato a raccogliere, su una pagina Bandcamp a proprio nome, alcuni brani da lei composti prima di dedicarsi completamente al progetto Sound Awakener. Non si tratta, dunque, di qualcosa di un percorso parallelo, tra i tanti…

WANDER – Wander (Nothing Out There, 2015) Dopo una lunga militanza nel duo sperimentale Zero Centigrade, per Vincenzo De Luce è arrivato il momento di voltare pagina, intraprendendo un percorso artistico nuovo e in parte diverso rispetto al passato. Anche questa volta non è solo, in quanto ad accompagnarlo nel progetto Wander si trova Matteo…

7SLEEPERS – 7sleepers (Self Released, 2015) Sette canzoni tanto rilassate da poter indurre uno stato di sonnolenza: il biglietto da visita dei primi brani (non a caso, sette) raccolti in forma organica da un enigmatico musicista del Michigan di nome Robin è estremamente esplicito, quasi una dichiarazione d’intenti artistica. Alla base dei brani e della…

[streaming] Creation VI – New Shore Every Time

This piece of living, breathing drone and voice comes to us from Kiev, Ukraine based Creation VI. A longform piece that moves from lush, gorgeous sustained tones to augmented woodwinds, harmonica, field recordings from the Black Sea and those haunting, exploratory vocals that search endlessly for transcendence between pitches of operatic highs and monastic lows….

IRON & WINE AND BEN BRIDWELL – Sing Into My Mouth (Black Cricket / Brown Records, 2015) Una lunga amicizia tra due artisti di primo piano nel mondo dell’alt-folk americano si concretizza per la prima volta in un lavoro che li vede per la prima volta fianco a fianco, impegnati a rileggere a modo loro…

BENGALFUEL – Rapalyea (Shimmering Moods, 2015) Il prolifico duo di Joe LiTrenta e Lou DiBenedetto torna a dischiudere il proprio vaporoso universo ambientale con un’opera a sua volta immersa in spazi naturali sconfinati. “Rapalyea” è un’immersione di oltre un’ora nell’essenza di un paesaggio popolato da onde marine, scogliere ghiacciate, ribollenti acque termali e abbaglianti raggi solari….

MOCK DEER – How We Used To Live E.P. (Self Released, 2015) A fronte dei tanti artisti che popolano la scena folk britannica della quale è a pieno titolo un militante di lungo corso, Ricky Damiani è finora rimasto in prevalenza nell’ombra, suonando in patria e all’estero al fianco di altri musicisti (da Laish a…