music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

yadayn_naamYADAYN – Naam
(Dead Vox, 2015)

A breve distanza dalla dinamica ambience creata a partire dalle corde della sua chitarra acustica dell’ottimo “Pendel”, Gowaart Van Den Bossche dispiega il profilo più estemporaneo della propria arte di fingerpicker applicata a meditative risonanze atmosferiche.

Ben poco è tuttavia lasciato al caso nelle sei improvvisazioni raccolte in “Naam”, definite dall’artista belga in un equilibrio tra istinto e razionalità, incarnato da un lato da esecuzioni in un certo senso “accidentali” e dall’altro nell’accurata rielaborazione di composizioni realizzate in passato. Sotto il primo aspetto, le improvvisazioni coinvolgono modalità non ortodosse di esecuzione della chitarra, attraverso una varietà di effetti e di interazioni fisiche con la cassa armonica dello strumento, mentre il secondo contempla frammenti estrapolati da brani già editi in “Pendel” e in “Vloed”, oltre che da bozzetti di inediti semilavorati.

Nonostante siffatta genesi di casualità solo apparente, la resa sonora dei sei brani di “Naam” (tutti intitolati con nomi propri di persone casualmente individuate in rete) è estremamente coerente nella creazione di calde modulazioni elettro-acustiche, percorse da echi e cadenze espanse, che plasmano alternamente sensazioni contemplative o una latente tensione che affiora in superficie ad esempio nelle iterazioni insistite di “Tine”. Il suono plasmato da Van Den Bossche nella sua miscela di improvvisazioni e variazioni presenta un comune denominatore desertico, definito attraverso texture intricate (“Panama”) o costruzioni armoniche morbidamente dilatate (“Dries”, “Thommy”).

L’elemento percettivo saliente di “Naam” attiene comunque alla capacità dell’artista belga di impiegare la chitarra come un pianoforte, “preparandola” ed espandendone la voce non solo ad effetti esterni ma anche a timbriche inusuali, ricavate dalla cassa armonica dello strumento, abbreviando così in maniera sensibile la distanza tra elettro-acustica e neoclassicismo ambientale, all’insegna di atmosfere morbidamente avvolgenti.

https://www.facebook.com/yadayn

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: