music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

Adobe Photoshop PDFAIDAN BAKER – Dualism
(Midira, 2016)

La dualità contrassegna, quale cifra espressiva, il percorso artistico di Aidan Baker, da sempre sospeso tra atmosfera e rumore e, di recente, anche tra le abituali sperimentazioni e approcci obliqui alla scrittura di canzoni (“Half Lives“, 2015).

Ad essa è improntata l’ultima imponente opera del chitarrista canadese, che consta di due sessioni di registrazione delle medesime tre lunghe composizioni, realizzate a distanza di qualche tempo, a seguito del temporaneo smarrimento della prima delle due.

Corpo e mente, frequenze evanescenti e densità materica si susseguono lungo i circa tre quarti d’ora di ciascuna sessione, speculari per struttura ma la seconda almeno un grado di distorsione sopra la prima. La loro complementarietà sussume appieno la dualità di Baker in due monoliti di puro rumore liquido.

(pubblicato su Rockerilla n. 427, marzo 2016)

http://www.aidanbaker.org/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 marzo 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: