music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

luke_howard_forgotten_postcardsLUKE HOWARD – Forgotten Postcards
(1631 Recordings, 2016)

Nuovamente reduce da esperienze europee – che l’hanno condotto tra l’altro sul palco accanto a Benjamin Clementine – il compositore australiano Luke Howard è tornato ad affidare all’espressività del solo pianoforte il profilo più essenziale della sua composita personalità artistica.

“Forgotten Postcards” ne dispensa, appunto, cinque concise cartoline dalle sfumature seppiate, alle quali l’edizione digitale del lavoro associa un brano finale di oltre dodici minuti. Mentre nelle prime il tocco lieve di Howard pennella istantanee di agrodolce malinconia, la conclusiva “Shift” ne espande il paradigma a una sequenza di rilucenti loop armonici, sospesi nelle risonanze ovattate di una riflessiva piano ambience.

(pubblicato su Rockerilla n. 428, aprile 2016)

http://www.lukehoward.com/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: