[video of the week] Mount Saint Leonard – Blame Me

Today we introduce Mount Saint Leonard, a vibrant, alternative folk outfit from Melbourne. Their debut track “Blame Me” is reminiscent of a Southern blues heartbreak track, depicting the classic tale of a plutonic relationship blossoming further, but from one side only. “Blame Me” was recorded live and hasn’t had any overdubs layered in post production,…

LAISH – Pendulum Swing (Talitres, 2016)* I tre anni che separano il precedente “Obituaries” dal nuovo lavoro Daniel Green e della mutevole schiera di musicisti che lo affianca sotto la sigla Laish hanno rappresentato per il songwriter di Brighton un momento di passaggio simbolico, dal punto di vista sia personale che artistico. L’intensa attività dal…

MATT CHRISTENSEN – Prowl (Tavern Eightieth, 2016) La fertilissima creatività di Matt Christensen si apre nelle sei tracce strumentali di “Prowl” a orizzonti per certi versi imprevedibili; non è una novità che l’artista chicagoano, chitarrista degli Zelienople, coltivi una fervida attività solista tra ricerca ambientale e scrittura slow-core, riversata quasi senza soluzione di continuità in…

CARLA DAL FORNO – You Know What It’s Like (Blackest Ever Black, 2016) Non poteva trovare residenza che nel crocevia artistico per eccellenza rappresentato ormai da anni da Berlino la commistione di stili e linguaggi di Carla Dal Forno, cantautrice, polistrumentista e sperimentatrice australiana al debutto solista dopo aver militato per qualche anno in alcune…

BANABILA & MACHINEFABRIEK – Macrocosms (Tapu, 2016) Quarta tappa della consolidata collaborazione tra Michel Banabila e Rutger Zuydervelt, “Macrocosms” non smentisce l’attitudine del duo a ricombinare in maniera incessante gli elementi della propria musica. Seguendo un itinerario sostanzialmente diverso rispetto a quello delle allucinate visioni orchestrali del precedente “Error Log” (2015), le nove tracce del…

[streaming] Daniel Land – New York Boogie-Woogie

After a three year hiatus, Daniel Land has announced the forthcoming release of his “In Love With A Ghost” LP, undoubtedly his most complicated and textured record to date. This album follows albums “Love Songs For The Chemical Generation” and “The Space Between Us” by Daniel Land & The Modern Painters. It was recorded over the…

LORENZO MASOTTO – Prime Numbers E.P. (Self Released, 2016) Nei quattro brani dell’Ep “Prime Numbers”, Lorenzo Masotto prosegue il proprio personale percorso di definizione di un linguaggio post-classico, che nell’album di inizio anno “Rule And Case” aveva trovato manifestazione estremamente sfaccettata. I venti minuti del nuovo Ep non sono una mera appendice del lavoro esteso…

THE SWIFTER – Wall Sailor (Sonic Pieces, 2016) Accanto alle numerose combinazioni collaborative tra artisti sperimentali vi sono esperienze come quella di The Swifter, che intrecciano sotto la stabile comunanza di un’idea i percorsi di musicisti diversi. Non si tratta di una mera questione onomastica, poiché Simon James Phillips, Andrea Belfi e BJ Nilsen hanno…

THE GENTLE GOOD – Ruins/Adfeilion (Bubblewrap Collective, 2016) Mentre il precedente “Y Bardd Anfarwol” aveva visto la curiosa commistione del folk gaelico di Gareth Bonello con una strumentazione tradizionale cinese, il quarto album del cantautore gallese sotto l’alias The Gentle Good lo riconduce su terreni espressivi più prossimi alla cultura musicale dei suoi luoghi d’origine….

36 – The Infinity Room (A Strangely Isolated Place, 2016) La rivelazione dell’identità di Dennis Huddleston, rimasta inizialmente nascosta dietro l’alias 36, e la sempre maggior prolificità di uscite da parte dell’artista inglese sono andate di pari passo con una parziale deviazione dall’affascinante commistione di vapori ambientali e dinamiche pulsanti messa dapprima in mostra ai…

CHRISTIAN KJELLVANDER – A Village: Natural Light (Tapete, 2016) Christian Kjellvander ha fatto parte di quella cerchia di artisti che, nel primo scorcio del secolo, ha contribuito al radicamento nella sua Svezia di registri cantautorali propri della tradizione americana. Il tempo trascorso dalla definizione di “cowboys in Scandinavia” (titolo di una compilation dell’epoca) non ha mutato…

[streaming] The Cinematic Orchestra – To Believe feat. Moses Sumney

The Cinematic Orchestra are back with the first single from their hugely anticipated forthcoming studio album and it’s everything you could hope for: an epic, heart-achingly sad, but beautiful and uplifting piece of music based on the simple idea that “the prerequisite of everything in life is belief”. Original Cinematic Orchestra main-man Jason Swinscoe has…

OFF WORLD – 1 (Constellation, 2016) Una nuova avventura per Sandro Perri, tra gli artisti più attivi della scena musicale canadese raccoltasi a inizio secolo intorno all’etichetta Constellation, in veste sia di sperimentatore in proprio (sotto l’alias Polmo Polpo) che di sghembo songwriter e produttore. Off World è il risultato di una serie di collaborazioni…

SEABUCKTHORN – I Could See The Smoke (Lost Tribe Sound, 2016) Come già nel suo album più recente, “They Haunted Most Thickly” (2015), anche nel nuovo Ep su cassetta “I Could See The Smoke”, il chitarrista inglese Andy Cartwright espande la pratica del fingerpicking a definire paesaggi sonori non soltanto circoscritti a quelli delle sconfinate…

THE YEARNING – Evening Souvenirs (Elefant, 2016) Un tuffo nel raffinato candore sixties, senza intenti revivalisti e nostalgie limitate al solo livello dell’estetica. Certo, fin dall’immagine in bianco e nero della copertina, il secondo album di The Yearning, band inglese che ruota intorno alle ovattate ambientazioni sonore di Joe Moore e alla suadente dolcezza interpretativa…

[streaming] MayMay – Cracks

Laurel Simmons is the songwriter behind MayMay. The project began as an ode to friends and family back home in Flagstaff, Arizona. Over time it has evolved to become a project played, at various times, with several fellow musicians. Among those included are Heather Woods Broderick, Raúl Pastor Medall, and Nicholas Archibald Marshall, all dear…

[video of the week] Piano Magic – Exile

Piano Magic – “Exile”. From the forthcoming album, “Closure”. Video by Mr Pheasant. Edit/post-production by Kristina Pulejkova.  Starring Jean-Baptiste. Single available now from iTunes, Spotify, etc. Pre-order the album from http://bit.ly/1rnV4T3 Amazon, iTunes and all good music retailers. Piano Magic’s final album, “Closure”, will be formally released by Second Language Music on January 20th 2017 worldwide on…

AMERICAN FOOTBALL – American Football (Wichita, 2016)* Benché le sempre più frequenti reunion seguite ad assenze ultradecennali scene non sorprendano ormai più di tanto, il ritorno degli American Football ha un sapore decisamente particolare. Ciò discende in parte dal piccolo culto del quale il loro unico disco omonimo del 1999 è divenuto oggetto nel corso degli…

WILLIAM RYAN FRITCH – Ill Tides (Lost Tribe Sound, 2016) Dopo aver esplorato in un autentico tour de force di uscite un intero scibile creativo che va dall’ambient a un obliquo cantautorato d’avanguardia, William Ryan Fritch ritorna in “Ill Tides” al proprio codice espressivo originario. I dieci brani che lo costituiscono, dalla durata in prevalenza contenuta,…