music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

the_green_kingdom_harborTHE GREEN KINGDOM – Harbor
(Dronarivm, 2016)

Nel corso della sua orma decennale attività sotto l’alias The Green Kingdom, Michael Cottone ha esplorato diversi aspetti dei linguaggi musicali elettronici, senza disdegnare quelli legati al ritmo e al rumore. Da qualche tempo, l’artista di Detroit sembra invece aver rivolto la propria attenzione a una formula ambientale più classica, declinata sotto forma di sinfonie tranquille e sognanti.

Spingendosi ancora oltre la scia (cosmica) tracciata da “Expanses” (2014), Cottone perviene ora a un approdo sicuro, cullato da flutti spumosi, la cui consistenza eterea è riassunta nelle nove tracce del nuovo “Harbor”. La metafora è quanto mai rispondente alla veste estetica prescelta per identificare il lavoro e, ancor più, al suo contenuto: i suoi tre quarti d’ora di durata sono infatti un sereno viaggio a pelo d’acqua tra soffici riverberi e pulviscolari particelle elettro-acustiche che, fin dai primi soffici loop dell’iniziale “Inlet”, proiettano in una dimensione onirica, dai contorni dolcemente sbiaditi.

Come onde che placidamente si rincorrono, le carezzevoli risonanze che pennellano le tracce di “Harbor” avanzano in un’alternanza di addensamenti e rarefazioni, più che sufficienti a donare connotati dinamici al loro fluire sostanzialmente aritmico. In filigrana all’universo di modulazioni gentilmente stratificate da Cottone si percepiscono a tratti correnti di consistenza appena più granulosa ed echi di note prolungate, che ne espandono le suggestioni a quelle di un romanticismo sognante, animato da un calore molto vicino a quello del cuore.

Ma soprattutto lungo tutto il lavoro fatica ben poco a rivelarsi la sua natura di omaggio concettuale ai Cocteau Twins, esplicitamente affermata da Cottone e del resto effigiata anche nel titolo del disco: è la prova di come certi linguaggi musicali si trasformino nel tempo, ritornando sotto forme diverse e minimali, come in questo caso condensate in emozionanti carezze ambientali.

https://www.facebook.com/pages/The-Green-Kingdom/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: