AWARE – The Book Of Wind (Glacial Movements, 2017) Impalpabile come il vento, animato dal sublime della contemplazione di infiniti spazi naturali e interiori: così è la musica di Alexander Glück, alias Aware, artista austriaco pervenuto alla composizione ambientale a esito di un percorso concettuale che lo ha visto attraversare discipline e strumenti espressivi in…

TIMID, THE BRAVE – Firesale (Other Songs Music Co., 2017) Compassati come la sua musica sono i tempi di creazione di Tim Selles, che ha impiegato ben cinque anni per dare un seguito al suo omonimo debutto sotto l’alias Timid, The Brave. Frutto di un certosino lavoro da autentico artigiano delle canzoni, “Firesale” conferma tutti…

[video of the week] Tom Woodward – Beautiful Shadows

Single from the album “Beautiful Shadows”, available March 8th, 2017. Born in Canberra, 1984, alt-country singer songwriter Tom Woodward has performed countless gigs by himself and with his bands The Henchmen, The Spirits of the Dead and The Mating Season at various pubs, clubs and festivals across Australia. His songs are imaginative depictions of human…

NADIA REID – Preservation (Spunk / Basin Rock, 2017)* Quasi per caso, due anni fa, il nome di Nadia Reid ha cominciato a circolare nel microcosmo indipendente internazionale, superando l’isolamento fisico e creativo della sua Nuova Zelanda, dove alla fine del 2014 aveva pubblicato l’album di debutto “Listen To Formation, Look For The Signs”. Ci…

DAG ROSENQVIST & MATTHEW COLLINGS – Hello Darkness (Denovali, 2017) Dag Rosenqvist e Matthew Collings sono entrambi artisti non nuovi a mutamenti di paradigmi espressivi, tanto nei loro percorsi solisti quanto nei numerosi episodi collaborativi. Non è dunque un caso ritrovarli insieme, cinque anni dopo l’Ep “Wonderland”, a riaggiornare idealmente lo stato delle rispettive esplorazioni…

AROVANE & PORYA HATAMI – Organism (Karlrecords, 2017) Al terzo episodio collaborativo (al quale va aggiunta l’esperienza allargata a Darren McClure in “Veerian”), il sodalizio tra Porya Hatami e Uwe Zahn (Arovane) si dimostra molto più di un incontro estemporaneo, assurgendo invece alla sempre più stabile condivisione di un percorso artistico ormai caratterizzata più da…

MAHATMA X – A Mobtown Suite Vol 1 (Home Assembly, 2017) Un’imprevedibile commistione di suoni e stili che nasce da un intreccio di esperienze artistiche transatlantiche connota il composito universo condensato in “A Mobtown Suite Vol 1”, prima pubblicazione ufficiale di un terzetto originato dall’incontro a Philadelphia del produttore elettronico scozzese MALK con un batterista e…

[streaming] Raoul Vignal – Hazy Days

“Hazy Days” is the first single taken from Raoul Vignal’s upcoming “The Silver Veil”. From 2010 to this day, 26-year-old Raoul Vignal has been playing authentic, modern folk music. Forming the essence of his compositions, soothing vocals and delicate fingerpicking played on alternate tunings are Vignal’s trademark. His music has often been described by audience…

BUCKINGUM PALACE – Macedonia E.P. (Cabezon, 2017) Non poteva esserci titolo più adatto di “Macedonia” per identificare la prima prova ufficiale – seguita a un demo dello scorso anno – di una giovane band pugliese che, appunto, dell’eterogeneità fa la propria cifra stilistica principale. Sono i Buckingum Palace, terzetto a prevalenza femminile, che fin dalla…

DAIGO HANADA – Ichiru (Moderna, 2017) L’ambiente essenziale, inondato dalla luce solare, nel quale sono collocati un pianoforte verticale e i microfoni raffigurati nello scatto che accompagna la presentazione di “Ichiru” raccontano già molto del contenuto del lavoro che segna il debutto del pianista giapponese Daigo Hanada. Le dodici tracce che lo compongono, scritte tra Tokyo…

THE FEELIES – In Between (Bar None, 2017) Reduci da una ventennale assenza, i pionieri del guitar-pop d’oltreoceano The Feelies sono tornati sulle scene nel 2011, rispolverando in “Here Beore” una vena elettrica un po’ troppo giovanilistica per la loro età. Devono comunque averci preso gusto, tanto che, dopo un ulteriore lustro di silenzio la…

RHUCLE – Handmade Ocean (Polar Seas, 2017) La delicatezza dell’ambience elettro-acustica di “Fantastic Garden” aveva già richiamato meritata attenzione sulle creazioni di Rhucle, tra le più interessanti provenienti da artisti giapponesi che da poco si affacciano alla produzione in tale campo espressivo. Il suo nuovo lavoro “Handmade Ocean” conferma fin dalla copertina le sensazioni di…

[streaming] My North Eye – How Many?

Taken from “My North Eye II”, out now via Reverb Worship. My North Eye is the one-man band by Yann Lafosse (ex Dirge). My North Eye plays intimate and minimal rock songs on guitar and harmonium, that can make think to Silver Mount Zion never lifting, or a male Nico or even La Monte Young with a melodic…

MADELEINE COCOLAS – Lunar (Self Center, 2017) A un anno dal debutto “Cascadia”, che l’aveva segnalata quale uno dei profili più interessanti nel campo del neoclassicismo ambientale, nelle cinque tracce del breve “Lunar” Madeleine Cocolas conferma la sua abilità nel gettare ponti tra la propria formazione classica e l’impiego di una strumentazione digitale. Nuovamente supportata…

MOLLY BURCH – Please Be Mine (Captured Tracks, 2017) Non più solo nostalgie wave hanno diritto di cittadinanza in casa Captured Tracks: benché già da qualche tempo, l’etichetta newyorkese sia andata ampliando lo spettro delle proprie proposte, un album come “Please Be Mine” sembra fatto apposta per scompaginare certezze, ridefinendo il paradigma di un contesto…

VV.AA. – Disquiet, Vol.1 (Unseen, 2017) Una serie di compilation tra artisti operanti tra neoclassicismo e musica elettronica rappresenta al tempo stesso l’occasione per avviare iniziative benefiche e per presentare gustosi brani inediti di firme di primo piano nei rispettivi ambiti creativi. L’iniziativa che ha portato a “Disquiet” è partita da Keith Kenniff (Helios), che…

[streaming] Brenda Xu – Lovely Storm

“Lovely Storm” is the first single off of the album “Overflow” by Brenda Xu, out on March 24th. Ambient/folk artist, Brenda Xu (pronounced “shoo”) has been building a steady following since her arrival on the Seattle music scene a few years ago. The momentum she created with the release of her last album “For The…

[video of the week] Chantal Acda – Fight Back

Taken from the new album by Chantal Acda, “Bounce Back”, coming April 21st at Glitterhouse Records. Chantal Acda released her first solo album ‘Let Your Hands Be My Guide’ in 2013, followed by the evenly beautiful ‘The Sparkle In Our Flaws’ in 2015. Past collaborators and musical soul mates include Nils Frahm, Peter Broderick, Heather…

LAWRENCE ENGLISH – Cruel Optimism (Room40, 2017)* Al pari di Tim Hecker e di pochissimi altri, Lawrence English è riuscito a far transitare la propria rumorosa ricerca sonora nel più ampio panorama indipendente internazionale, tanto che ogni sua nuova uscita richiama un’attenzione senz’altro non paragonabile a quella abitualmente riservata alla sperimentazione ambient-drone in generale. Così è…