music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

OTTO A. TOTLAND – The Lost
(Sonic Pieces, 2017)

Quasi quattro anni dopo il primo album solista a proprio nome (“Pinô“), Otto Andreas Totland ha brevemente lasciato il suo isolamento tra i fiordi norvegesi per raggiungere di nuovo lo studio berlinese di Nils Frahm, dove ha registrato le quindici brevi pièce pianistiche di “The Lost”.

Un senso di distanza e di romantico abbandono ammanta tutti i brani, esaltando la palpitante fragilità compositiva dell’artista che non a caso ha costituito la metà più emozionale dei Deaf Center. L’essenziale ricchezza delle linee armoniche e le loro ovattate risonanze alimentano così istantanee di una quiete riflessiva, in grado di proiettare in reconditi luoghi dell’anima.

(pubblicato su Rockerilla n. 448, dicembre 2017)

https://www.facebook.com/Otto-A-Totland/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 dicembre 2017 da in recensioni 2017 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: