music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

SP016_Cover.inddOTTO A. TOTLAND – Pinô
(Sonic Pieces, 2014)

Il grado zero espressivo perseguito da Otto A. Totland dopo l’esperienza di Deaf Center ha posto il pianoforte al centro di una ricerca al tempo stesso concettuale ed emotiva. Alle prime tre tracce pubblicate a proprio nome nello split “Harmony From The Past” (2013), condiviso proprio col compagno d’un tempo Erik K. Skodvin, ne seguono ora le ben diciotto raccolte in “Pinô”.

Quasi tutti al di sotto dei tre minuti, i frammenti armonici dell’artista norvegese risuonano come in rarefazioni ghiacciate che ne amplificano ogni nota in persistenze di meditativa bellezza e struggente malinconia.

Il fascino sublime di un cuore pulsante in un inverno nordico, riscaldato soltanto da compassate miniature pianistiche.

(pubblicato su Rockerilla n. 401, gennaio 2014)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 gennaio 2014 da in recensioni 2014 con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: