music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

SNORRI HALLGRÍMSSON – Orbit
(Moderna, 2018)

Non è quel che potrebbe sembrare il debutto di un artista islandese, registrato negli studi di Ólafur Arnalds e pubblicato da un’etichetta specializzata in produzioni neoclassiche. Almeno non solo, in “Orbit” non mancano strumentali di minimalismo pianistico, né maestose aperture di un’orchestralità interpolata con un’elettronica decisa, ora persino pulsante e destrutturata.

La cifra espressiva di Snorri Hallgrímsson consta anche e soprattutto di un palpitante lirismo vocale, che trasforma alcuni dei brani in cantate per un’orchestra post-moderna, che coniugano ampiezza armonica ed enfasi interpretativa, all’insegna della più completa ibridazione.

(pubblicato su Rockerilla n. 454, giugno 2018)

https://www.facebook.com/snorrihallgrimsson/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: