music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

MASAYA KATO – Contact
(Whitelabrecs, 2018)

Ancora alla ricerca della “voce” del suo pianoforte elettrico e di quella primigenia di una frequenza cosmica immanente, Masaya Kato torna a presentare in “Contact” un fragile microcosmo di stille armoniche e frammenti concreti. Sviluppando in maniera estremamente organica quanto già palesato nel precedente “Trace Of Voices” (2015), l’artista giapponese pone entrambi gli elementi della sua arte sonora sul comune piano dell’istintiva immediatezza espressiva.

Come le risonanze delle note pianistiche si espandono in prolungate persistenze cromatiche, così le irregolarità analogiche dell’ambiente di registrazione vi forniscono l’ordito sul quale le filigrane armoniche di Kato assumono la forma di delicati bozzetti, dai contorni pienamente compiuti, nonostante i numerosi spazi lasciati vuoti al loro interno. Dal lavoro per sottrazione di Masaya Kato, risulta un fragile ecosistema sonoro, sospeso come pulviscolo in una stanza attraversata da un raggio di luce, a sua volta tale da trascendere linguaggi artistici e definizioni, rivolgendosi soltanto a una dimensione di pura percezione atmosferica.

https://soundcloud.com/ktmsy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 agosto 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: