WILD NOTHING – Indigo
(Captured Tracks, 2018)

A Jack Tatum va se non altro riconosciuto di essere stato tra i precursori dell’ormai soverchiante mole di proposte artigianali a base di chitarre, tastiere e moderata nostalgia pop-wave. Benché dai tempi del folgorante debutto “Gemini” (2010), i suoi Wild Nothing si siano allontanati di molto dal garage di casa, proprio a quello spirito tornano a rifarsi in “Indigo”.

La formula è ora senz’altro più curata, innestata su levigate sonorità eighties, ma la freschezza originaria appare decisamente depotenziata. Non che le undici nuove canzoni non possiedano gradevole fluidità, tuttavia la patina produttiva le attesta sul piano di un’innocua background music.

(pubblicato su Rockerilla n. 457, settembre 2018)

http://www.wildnothingmusic.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.