music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ZELIENOPLE – Hold You Up
(Miasmah, 2020)*

La disorientante mole di produzioni soliste di Matt Christensen ha senz’altro diluito l’attività di Zelienople, reduci da cinque anni di silenzio e soltanto al terzo album nell’ultimo decennio. Smussando notevolmente gli spigoli del precedente “Show Us The Fire”, i sei densi brani di “Hold You Up” restituiscono il terzetto chicagoano a una condivisione dominata da visionari riverberi chitarristici e scanditi da ritmiche compassate, che si rivestono in maniera esplicita come non mai di sentori mutuati da tradizioni musicali orientali.

Pur risultanti da un approccio estremamente libero alla composizione e dalla durata media intorno ai sei minuti, i brani di “Hold You Up” si sviluppano con movenze rallentate, proiettandosi verso orizzonti meditativi, incorniciati da timbriche di espanso, avvolgente calore. Se dall’iniziale “Safer” promana ancora una certa tensione, veicolata dalle ritmiche e dall’interpretazione decisa di Christensen, il lavoro si svolge ben presto attraverso una sequenza di ballate dalle sfumature seppiate, immerse in un’ambience ovattata, che culminano nei loop trasognati che percorrono gli oltre otto minuti della title track.

Le sommesse evocazioni di Christensen si fanno poi più fluide in una vera e propria canzone come “You Have It”, ritraendosi infine sullo sfondo, come emissioni immerse nel pulviscolo atmosferico nel quale sfumano la pronunciata percussività di “America”, testimonianza finale di un’inquietudine latente e fortemente connessa alla contemporaneità, dalla quale la musica degli Zelienople e la sua ricerca di trascendenza attraverso sonorità aliene costituisce ideale mezzo di astrazione. La sospesa post-modernità di “Hold You Up”, come sempre sfuggente alle categorizzazioni, ne costituisce una nuova, lucidissima conferma, intrisa di un fascino profondamente narcolettico.

*disco della settimana dal 9 al 15 marzo 2020

https://www.facebook.com/zelienopleofficial/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 marzo 2020 da in recensioni 2020 con tag , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: