music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ZELIENOPLE – Hold You Up (Miasmah, 2020)* La disorientante mole di produzioni soliste di Matt Christensen ha senz’altro diluito l’attività di Zelienople, reduci da cinque anni di silenzio e soltanto … Continua a leggere

9 marzo 2020 · Lascia un commento

DAVID KILGOUR & THE HEAVY EIGHTS – Bobbie’s A Girl (Merge, 2019) Da indiscusso protagonista del Dunedin Sound con The Clean, David Kilgour ha sviluppato un proprio caratteristico approccio alla … Continua a leggere

30 ottobre 2019 · Lascia un commento

[streaming] Madder Rose – I Lost The War

Madder Rose return after 20 years with their fifth studio album, “To Be Beautiful”, that will be released August 10th via Trome Records. Madder Rose are Billy Cote, Mary Lorson, … Continua a leggere

2 luglio 2019 · Lascia un commento

MIKE DONOVAN – Exurbian Quonset (Drag City, 2019) Se, nel mordi-e-fuggi che caratterizza l’odierna fruizione della musica, l’ascoltatore da fast food si fermasse al brano di apertura del terzo disco … Continua a leggere

24 maggio 2019 · Lascia un commento

THE LEFT OUTSIDES – All That Remains (Cardinal Fuzz /Feeding Tube, 2018) L’analogica natura vintage del formato costituisce, ancora una volta, parte sostanziale della proposta musicale di Alison Cotton e … Continua a leggere

21 maggio 2018 · Lascia un commento

MIKE DONOVAN – How To Get Your Record Played In Shops (Drag City, 2018) L’ascoltatore che si imbattesse casualmente un disco il cui titolo richiama la musica di sottofondo dei negozi … Continua a leggere

12 maggio 2018 · Lascia un commento

[video of the week] Zed Penguin – The Source Of My Dreams

“The Ghost is the idea, the beautiful spark that gleams inside you for a moment and appears as a song. The Beast is the flesh and mechanics, the wood and … Continua a leggere

8 gennaio 2018 · Lascia un commento

memories: THE BEAST INSIDE

INSPIRAL CARPETS – The Beast Inside (Mute, 1991) Nell’incredibile stagione di rinnovamento del pop alternativo britannico all’inizio degli anni Novanta – quella che da lì a breve sarebbe stata identificata … Continua a leggere

12 novembre 2017 · Lascia un commento

memories: BABA YAGA

CRADLE – Baba Yaga (Ultimate, 1996) Una ballerina in pomposi abiti russi in copertina, decadenti immagini in bianco e nero al centro del libretto, il tenero primo piano di una … Continua a leggere

8 ottobre 2017 · Lascia un commento

JANTAR – Panisperna (MIE Music, 2017) Appena fuori dal cemento delle metropoli, ma molto distanti dalle mode indipendenti che le popolano, può capitare di incontrare paesaggi come quelli incorniciati sulla copertina … Continua a leggere

11 marzo 2017 · Lascia un commento

memories: HEX

BARK PSYCHOSIS – Hex (Circa, 1994) Bagliori distanti al crepuscolo, riflessi di luci ai vapori di mercurio di una città industriale osservata dall’esterno, da una periferia intesa quale luogo figurato … Continua a leggere

10 aprile 2016 · Lascia un commento

RHODODENDRON – One (Deep Distance, 2016) Potrà sorprendere non poco anche quanti già conoscono le variopinte avventure sonore che hanno condotto Oliver Cherer dall’originaria folktronica di Dollboy allo splendido album … Continua a leggere

12 marzo 2016 · Lascia un commento

AWMA – Awma E.P. (Hidden Shoal) Nuovo nome e nuova avventura per Conor e Eimer Devlin ([The] Caseworker), coadiuvati da Jason Lakis (The Red Thread) in un progetto all’insegna di … Continua a leggere

7 novembre 2015 · Lascia un commento

ZELIENOPLE – Show Us The Fire (Immune, 2015) La parallela, copiosa attività solista del cantante e chitarrista Matt Christensen e l’ulteriore avvio da parte sua di nuovi progetti artistici non … Continua a leggere

22 ottobre 2015 · 1 Commento

memories: OTHER WAY OUT

SUN DIAL – Other Way Out (UFO Records, 1990) La transizione tra anni ’80 e ’90, forse persino più di quella al nuovo millennio, è stata ricca di incertezze e … Continua a leggere

11 ottobre 2015 · Lascia un commento

memories: FIVE WAYS OF DISAPPEARING

KENDRA SMITH – Five Ways Of Disappearing (4AD, 1995) Un ritorno che coincide con un addio: questo, in estrema sintesi, è stato “Five Ways Of Disappearing”, disco simbolico fin dal … Continua a leggere

13 settembre 2015 · Lascia un commento

WIDOWSPEAK – All Yours (Captured Tracks, 2015) A differenza delle tante esperienze artistiche sorte a inizio decennio, soprattutto negli Stati Uniti, sulla scia della riscoperta wave/dream-pop, gli Widoswpeak di Molly … Continua a leggere

9 settembre 2015 · Lascia un commento

[streaming] Pure Phase Ensemble 4 – Live at SpaceFest!

Pure Phase Ensemble is an international music collective, created especially for the SpaceFest festival in Gdansk, which takes place annually in December and is organised by the Nasiono Association. The … Continua a leggere

16 agosto 2015 · Lascia un commento

PIGEONS – The Bower (Mie Music, 2015) Al culmine dell’ennesimo cambio di line-up, corrispondente a un nuovo parziale giro di boa stilistico, i newyorkesi Pigeons rimodellano la propria declinazione psych-rock … Continua a leggere

10 luglio 2015 · Lascia un commento