music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

ZELIENOPLE – Hold You Up (Miasmah, 2020)* La disorientante mole di produzioni soliste di Matt Christensen ha senz’altro diluito l’attività di Zelienople, reduci da cinque anni di silenzio e soltanto … Continua a leggere

9 marzo 2020 · Lascia un commento

CLARICE JENSEN – For This From That Will Be Filled (Miasmah, 2018) In qualità di direttrice artistica dell’American Contemporary Music Ensemble (ACME), Clarice Jensen ha dato forma e suono alle idee … Continua a leggere

19 aprile 2018 · Lascia un commento

SVARTE GREINER – Knive (reissue) (Miasmah, 2017) Poco dopo aver realizzato la maestosa sinfonia di spettri “Pale Ravine” (2005), nel duo Deaf Center con Otto Totland, Erik Skodvin intraprese il solitario … Continua a leggere

6 gennaio 2018 · Lascia un commento

YAIR ELAZAR GLOTMAN & MATS ERLANDSSON – Negative Chambers (Miasmah, 2017) Declinare una tormentata contemporaneità non sotto forma di astrazioni digitali, bensì attraverso strumenti antichi: questa la finalità per la quale … Continua a leggere

24 giugno 2017 · Lascia un commento

MARCUS FJELLSTRÖM – Skelektikon (Miasmah, 2017) Se si eccettua la “Library Music” (2011) e la sonorizzazione di “Lichtspiel Mutation 2: Alechsis” (2014), erano ben sette anni che Marcus Fjellström non … Continua a leggere

14 febbraio 2017 · Lascia un commento

SVARTE GREINER – Moss Garden (Miasmah, 2016) Pur reduce dalla splendida ristampa ampliata che ha celebrato il decennale di “Pale Ravine”, Erik Skodvin non è certo artista tale da indulgere … Continua a leggere

25 novembre 2016 · Lascia un commento

MATT CHRISTENSEN – Honeymoons (Miasmah, 2016)* Quando non è impegnato con i suoi Zelienople, Matt Christensen si dedica a un’intensa attività solista, le cui copiose creazioni casalinghe abbracciano ricerca sonora … Continua a leggere

26 settembre 2016 · 2 commenti

JAMES WELBURN – Hold (Miasmah, 2015) Quello del chitarrista inglese James Welburn è un debutto che travalica le definizioni di genere, ponendo un robusto impianto chitarristico e una percussività insistita al … Continua a leggere

9 maggio 2015 · Lascia un commento

KRENG – The Summoner (Miasmah, 2015) Non accenna a diradarsi l’opprimente alone che circonda il progetto del belga Pepijn Caudron. Al già angoscioso immaginario delle precedenti opere firmate Kreng si è … Continua a leggere

6 febbraio 2015 · Lascia un commento

ANDREA BELFI – Natura Morta (Miasmah, 2014) Reduce dalle collaborazioni con Aidan Baker ed Erik K Skodvin sotto la sigla B/B/S, Andrea Belfi torna a esprimersi in formato solista due anni … Continua a leggere

30 novembre 2014 · 1 Commento

SHIVERS – Shivers (Miasmah, 2014) Dopo aver incrociato in diverse occasioni i rispettivi strumenti e linguaggi sperimentali, Rutger Zuydervelt (Machinefabriek), Gareth Davis e Leo Fabriek si ritrovano per la prima volta … Continua a leggere

21 giugno 2014 · Lascia un commento

ERIC THIELEMANS – Sprang (Miasmah, 2014) Le infinite potenzialità delle percussioni costituiscono il fulcro del terzo lavoro solista dello sperimentatore belga Eric Thielemans. Il suo “Sprang” è una serie di miniature … Continua a leggere

8 aprile 2014 · Lascia un commento

GABRIEL SALOMAN – Soldier’s Requiem (Miasmah, 2013) A un anno da “Adhere”, Gabriel Mindel Saloman prosegue con decisione la sua attività di solitario compositore di sinfonie rumorose successiva allo scioglimento … Continua a leggere

8 novembre 2013 · Lascia un commento

KABOOM KARAVAN – Hokus Fokus (Miasmah, 2013) Riaffiora da cupi abissi il progetto “hauntologico” del belga Bram Bosteels. Nelle dieci tracce di “Hokus Fokus” Bosteels dischiude le cateratte di uno Stige … Continua a leggere

4 ottobre 2013 · Lascia un commento

SVARTE GREINER – Black Tie (Miasmah, 2013) Originariamente destinato a un’installazione di Marit Følstad, “Black Tie” si è trasformato nel primo lavoro pubblicato in solitaria da Erik Skodvin sulla propria etichetta … Continua a leggere

12 maggio 2013 · Lascia un commento

B/B/S/ – Brick Mask (Miasmah, 2013) Berlino si conferma crocevia continentale per artisti impegnati in territori sperimentali: lì si sono incontrati Aidan Baker, Andrea Belfi e Erik Skodvin, che in “Brick … Continua a leggere

9 marzo 2013 · Lascia un commento

GABRIEL SALOMAN – Adhere (Miasmah, 2012) Mentre il suo ex sodale Pete Swanson sta continuando a perseguire impervie sperimentazioni noise-drone, accentuandone i caratteri sintetici, Gabriel Mindel Saloman, altra metà dei … Continua a leggere

15 novembre 2012 · Lascia un commento

GARETH DAVIS & FRANCES-MARIE UITTI – Gramercy (Miasmah, 2012) “Gramercy” è l’incontro tra due musicisti che hanno trasfigurato in senso sperimentale il modo di suonare i rispettivi strumenti. Lui è … Continua a leggere

25 maggio 2012 · Lascia un commento