music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

GIULIO ALDINUCCI – Shards Of Distant Times
(Karlrecords, 2020)

Il lato della personalità di Giulio Aldinucci più rivolto alla costruzione dronica offre in “Shards Of Distant Times” nuova, imponente prova di sé. Ideale continuazione di un percorso creativo che ha visto quale tappa più recente “Disappearing In A Mirror” (2018), il lavoro sublima una densa materia di stratificazioni e risonanze rumorose nella solennità di una sinfonia di frequenze disturbate, in incessante trasformazione.

Un ventaglio di intricati loop e decostruiti frammenti vocali conferisce tratti profondamente umani a una sequenza di paesaggi sonori aliena(n)ti, che imprimono memorie e immagini di coinvolgente, estatica bellezza.

(pubblicato su Rockerilla n. 475, marzo 2020)

http://www.giulioaldinucci.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: