ANDREW TASSELMYER – Vantage Points (Shimmering Moods, 2017) L’annata cominciata all’insegna della fuggevolezza temporale di “Resonant Moments”, per Andrew Tasselmyer si conclude con le cartoline stagionali, dai contorni piacevolmente sfocate, di “Vantage Points”. Nebbia, polvere e diffusi chiarori aurorali si addensano lungo il corso di otto brani che, pur partendo dalle minute propulsioni in forma…

TROPIC OF COLDNESS – Déplacés (Shimmering Moods, 2017)* Dopo che nell’ultimo triennio le derive ambientali di David Gutman hanno seguito i solitari itinerari di Drawing Virtual Gardens, tornano ora a manifestarsi in Tropic Of Coldness, duo italo-americano di base a Bruxelles, che celebra i suoi cinque anni di esistenza con il quarto album “Déplacés”. Lo…

SAČQUIEL MÅTATON – His Meridian Is At Once His Darkening (Shimmering Moods, 2017) Misterioso fin dall’alias, il progetto Sačquiel Måtaton mantiene le premesse nel contenuto di “His Meridian Is At Once His Darkening”, lavoro che disegna un percorso creativo e d’ascolto del tutto trasversale, rispetto a culture musicali e definizioni stilistiche. Oriente e occidente, luce…

MAIYA HERSHEY – Tides (Shimmering Moods, 2017) Ormai da qualche anno la pianista libanese Maiya Hershey condivideva le proprie composizioni sulla sua pagina personale su Soundcloud. Oltre ad alcune collaborazioni con artisti gravitanti nel medesimo sottobosco creativo neoclassico, la fragile emozionalità dei suoi brani aveva già colpito numerosi ricercatori di sensazioni umane e paesaggistiche basate…

ANDREW TASSELMYER – Resonant Moments (Shimmering Moods, 2017) A margine della sua attività nel terzetto Hotel Neon, Andrew Tasselmyer ha da poco intrapreso una copiosa produzione solista, già manifestatasi sotto forma delle tre raccolte intitolate “Presence”, rese disponibili in formato digitale sulla sua pagina Bandcamp nei primi tre mesi di quest’anno. In scia a quelle…

ØJERUM – Naar Vi Vaagner (Shimmering Moods, 2017) Finalmente per Paw Grabowski sembra giunto il momento di mettere un qualche ordine nella copiosa discografia spesso fatta di uscite digitali o di cassette a tiratura limitatissima. A breve distanza dalla ripubblicazione su cd di “He Remembers There Were Gardens“, ecco dunque trovare la via dell’uscita ufficiale…

RIME TRAILS – Solstice (Shimmering Moods, 2017) Cinque classici “Refrain” come altrettanti inni elevati all’apogeo solare, fenomeno non soltanto simbolico ma quanto mai rilevante dal punto di vista della percezione quotidiana per un artista nato e vissuto nel Nord Europa. L’artista in questione va sotto l’alias Rime Trails e proviene dalla Danimarca, dove, dalla semplice…

GALLERY SIX – Vibrancy (Shimmering Moods, 2017) Il paesaggio invernale cristallizzato nell’immagine di copertina del nuovo lavoro di Hidekazu Imashige sotto l’alias Gallery Six rispecchia fedelmente l’immaginario suggerito dalle nove tracce che vi sono contenute. Quella adagiata lungo tutta l’ora di durata di “Vibrancy” è infatti una soffice coltre di risonanze ambientali, modulate secondo diversi gradi…

MURKOK – So Little Music (Shimmering Moods, 2017) Non capita così spesso che un artista ambient-drone elevi a manifesto delle proprie creazioni l’equazione tra musica e armonia; si tratta di una dichiarazione d’intenti più che sufficiente a richiamare interessata curiosità su Ilya Glebov, già artefice di una nutrita serie di pubblicazioni in cd-r e in…

VIEWFOUND – Memorate (Shimmering Moods, 2016) Il tema del ricordo è senz’altro tra i più ricorrenti per gli artisti che, attraverso il suono, mirano a catturare e incidere nella memoria immagini e sensazioni; è invece ben più raro che ad affrontarlo sia un giovanissimo artista, che nel suo primo album ha inteso raccogliere una sorta…

DIMITAR DODOVSKI – Dérive (Shimmering Moods, 2016) Prosegue in maniera quanto mai emblematica, a partire dal titolo del suo nuovo lavoro, il viaggio sonoro di Dimitar Dodovski alla ricerca di un’ambience dinamica, scandita da impulsi ritmici e avvolgenti strati sintetici. Si tratta di un itinerario consapevole, tuttavia costituito anche da una componente di abbandono a suggestioni…

DELILAH GUTMAN, DRAWING VIRTUAL GARDENS – Delilah Gutman, Drawing Virtual Gardens (Shimmering Moods, 2016) Sotto l’alias Drawing Virtual Gardens, il chitarrista statunitense David Gutman ha rapidamente definito un profilo espressivo incentrato su variopinte modulazioni ambientali di riverberi ora dilatati (“Six Weeks Were Too Long To Wait”) ora più cupe e ottundenti (“The Osmotic Memories Of…

IAN MARTIN – Notations Of The Form (Shimmering Moods, 2016) Quello racchiuso nell’ora di “Notations Of The Form” è un approccio ambientale senz’altro eterodosso da parte del produttore olandese Ian Martin. È musica d’atmosfera come può essere interpretata da un dj, densa non solo di dilatazioni astratte ma anche popolata da fremiti ritmici e torbidi…

SAPPHIRINE PHLANT – Until The Light Takes Us (Shimmering Moods, 2016) “Until The Light Takes Us”, ovvero di come un retroterra musicale apparentemente molto distante possa innervare di sé una pratica ambientale attuale. A dimostrarlo è il giovane artista russo Valentin Chernov, alla seconda opera sotto l’alias Sapphirine Phlant, che per realizzarla racconta di essersi esplicitamente…

THET LITURGISKE OWÄSENDET – Järtecken (Shimmering Moods, 2015) Alla ricorrente affermazione che la musica ambient si presta alla meditazione o è in grado di evocare sensazioni trascendenti, un misterioso duo svedese risponde con una denominazione esplicita e con contenuti musicali ad essa del tutto coerenti. Il suono di Thet Liturgiske Owäsendet, racchiuso per la prima volta…

LIMITED LIABILITY SOUNDS – Surrounding Countryside (Shimmering Moods, 2015) L’isolamento e una percezione dei luoghi distante dalla dimensione umana nella quale sono abitualmente osservati e vissuti sono caratteri ricorrenti nella sperimentazione ambientale, che da sempre sono stati connaturati al progetto del musicista elettronico polacco Adam Mańkowski, da ormai un decennio identificato dalla sigla Limited Liability…

ZANDER ONE – Emerald Awaking (Shimmering Moods, 2015) Chi l’ha detto che freddo, ghiaccio e fenomeni meteorologici invernali costituiscano premessa ideale per il paesaggismo ambient-drone? Ebbene, un lavoro come “Emerald Awaking” sembra fatto apposta per smentire questo cliché, essendo stato invece ispirato a Joe Maas dalla densa atmosfera estiva di un parco naturale del suo Ohio….

DIMITAR DODOVSKI – In Every Direction (Shimmering Moods, 2015) Come già dimostrato nella collaborazione con Lee Anthony Norris in Moss Garden, oltre che nei suoi lavori solisti (l’ultimo dei quali, “Rivers”, risale al 2013), la tavolozza ambientale sonora del macedone Dimitar Dodovski è popolata da avventurose visioni cosmiche. I quattordici minuti della traccia unica “In…

BENGALFUEL – Rapalyea (Shimmering Moods, 2015) Il prolifico duo di Joe LiTrenta e Lou DiBenedetto torna a dischiudere il proprio vaporoso universo ambientale con un’opera a sua volta immersa in spazi naturali sconfinati. “Rapalyea” è un’immersione di oltre un’ora nell’essenza di un paesaggio popolato da onde marine, scogliere ghiacciate, ribollenti acque termali e abbaglianti raggi solari….