ELUVIUM Virga II (Temporary Residence, 2021) Quella che, per Matthew Robert Cooper, si era originata quale divagazione estemporanea tra i suoi album veri e propri si sta già trasformando in una serie di uscite che uniscono transizione e permanenza. La transizione è insista nella stessa natura interstiziale delle sue opere intitolate “Virga”, mentre la permanenza…

INVENTIONS – Continuous Portrait (Temporary Residence, 2020)* Mentre i principali progetti nei quali entrambi sono impegnati, rispettivamente Eluvium ed Explosions In The Sky, attraversano un periodo di sostanziale stasi, Matthew Cooper e Mark T. Smith sono tornati a rispolverare una parentesi di creazione condivisa in Inventions, duo che li aveva visti protagonisti di un’accoppiata ravvicinata…

BRUNO BAVOTA – Get Lost (Temporary Residence, 2019) Mentre soltanto all’inizio di quest’anno Bruno Bavota era tornato a guardare alla sua produzione precedente, catturandone alcuni estratti nell’immediatezza acustica di “RE_CORDIS”, primo lavoro pubblicato per la prestigiosa Temporary Residence, nel nuovo “Get Lost” propone un’interpretazione significativamente diversa della sua relazione con il pianoforte. Si tratta innanzitutto…

ELUVIUM – Pianoworks (Temporary Residence, 2019) Esattamente quindici anni fa, Matthew Cooper dava alle stampe un album di solo pianoforte, non poco sorprendente per quanti avevano cominciato a conoscere il suo progetto artistico Eluvium per le manipolazioni ambient-drone dell’esordio “Lambent Material”. Si trattava di “An Accidental Memory In The Case Of Death”, lavoro estremamente conciso…

BRUNO BAVOTA – RE_CORDIS (Temporary Residence, 2019) E così, le onde mediterranee che fluiscono dal pianoforte di Bruno Bavota hanno attraversato l’oceano, fino a trovare metaforico approdo sulla storica etichetta indipendente newyorkese Temporary Residence. Ormai assurto a una dimensione internazionale di tutto rispetto, l’artista napoletano ha registrato in presa diretta nel volgere di un pomeriggio una…

MOGWAI – Every Country’s Sun (Rock Action / Temporary Residence, 2017) Tra un mese sarà il ventennale dell’uscita di “Young Team”, primo album vero e proprio dei Mogwai, che seguiva a breve distanza la raccolta “Ten Rapid”, primo vagito con il quale la band scozzese si era già imposta all’attenzione generale con la sua formula…

[memories] THE HALIFAX PIER

HALIFAX PIER – The Halifax Pier (Temporary Residence, 1999) Quando tutto (o quasi) era post-rock e bastava la presenza di arrangiamenti d’archi per scompaginare i canoni della musica alternativa usualmente intesa, cominciava la breve stagione di una band, anzi di un piccolo collettivo aperto, di quelli non destinati a riempire pagine delle ricostruzioni musicali enciclopediche…

ELUVIUM – False Readings On (Temporary Residence, 2016) Reduce dalla duplice collaborazione con Mark T. Smith degli Explosions In The Sky in Inventions, Matthew Cooper torna alla solitaria dimensione di Eluvium con quello che a ragione si può considerare il suo primo lavoro integralmente nuovo dopo cinque anni (“Nightmare Ending“, 2013, conteneva infatti materiale risalente al…

EXPLOSIONS IN THE SKY – The Wilderness (Temporary Residence, 2016) Ma davvero le mode e le attenzioni critiche sono così passeggere che ormai quasi nessuno oggi, almeno in Italia, presti attenzione al nuovo disco degli Explosions In The Sky? Certo, è evidente che il post-rock, anche per propri limiti oggettivi, non rappresenti esattamente l’ultimo grido…

ADAM BRYANBAUM WILTZIE – Travels In Constants Vol. 24 (Temporary Residence, 2015) Un’appendice dello splendido “Atomos” realizzato lo scorso anno insieme a Dustin O’Halloran, ovvero un assaggio dell’imminente atteso lavoro dei suoi Stars Of The Lid: quale che possa considerarsene la valenza, per Adam Wiltzie il quarto d’ora con il quale viene rispolverata, dopo anni…

RACHEL GRIMES – The Clearing (Temporary Residence, 2015) Dopo vent’anni nei quali il suo universo musicale è ruotato, in mille forme e collaborazioni, intorno alla sua esclusiva e particolarissima simbiosi con il pianoforte, anche per Rachel Grimes è giunto il momento di riconsiderare le coordinate compositivo-stilistiche entro le quali proseguire i suoi austeri ricami di…

INVENTIONS – Maze Of Woods (Temporary Residence / Bella Union, 2015) Quello tra Matthew Cooper (Eluvium) e Mark T. Smith degli Explosions In The Sky non è stato un incontro destinato a restare estemporaneo. La loro collaborazione sotto il nome di Inventions segna già il secondo capitolo, a nemmeno un anno di distanza dall’omonimo primo album….

[streaming] Inventions – Springworlds

Inventions are the collaborative sum of longtime friends Matthew Cooper of Eluvium, and Mark T. Smith of Explosions In The Sky. Their 2013 eponymous debut album introduced an ambition to create music that was both challenging and comforting. Their new album, “Maze Of Woods”, opens with a vocal sample declaring, “I wanted to do something that…

ZAMMUTO – Anchor (Temporary Residence, 2014) Esaurita l’esperienza di The Books, tutte le energie di Nick Zammuto si concentrano nel suo progetto personale, riesumato due anni fa dopo lo scioglimento della band. “Anchor” ne rappresenta il ritorno a una dimensione essenziale e umana, contrassegnata da una tavolozza di incastri ritmici ma, rispetto alle tonalità claustrofobiche…

MONO – The Last Dawn / Rays Of Darkness (Temporary Residence, 2014) Le origini del post-rock “orchestrale” sono state fortemente caratterizzate dalla compresenza di elementi contrastanti: calma e tempesta, tormento ed estasi, romanticismo e violenza, hanno trovato di frequente fedele traduzione in abbracci cameristici e fragorose detonazioni distorte. A tale medesimo schema volto alla coniugazione…

WATTER – This World (Temporary Residence, 2014) Quella di Watter si è raccolta una line-up che trascende tempi e generi: al terzetto base formato da Tyler Trotter, Zak Riles dei Grails e dal batterista degli Slint Britt Walford, in “This World” si affiancano collaboratori del calibro di Rachel Grimes, Todd Cook dei For Carnation e addirittura…

INVENTIONS – Inventions (Temporary Residence, 2014) Il primo incontro artistico tra Mark T. Smith, chitarrista degli Explosions In The Sky, e Matthew Cooper era avvenuto in occasione di un brano compreso nell’ultimo album di Eluvium, “Nightmare Ending“. Quell’esperienza si trasforma adesso in una collaborazione organica, che coniuga in maniera emblematica i duraturi percorsi di due musicisti…

EXPLOSIONS IN THE SKY & DAVID WINGO – Prince Avalanche: An Original Motion Picture Soundtrack (Temporary Residence, 2013) La collaborazione tra i navigati alfieri del post-rock texano Explosions In The Sky e il conterraneo David Wingo potrà apparire un ardito incontro tra mondi distanti a chi del secondo conosce la sola incarnazione folk Ola Podrida….

ELUVIUM – Nightmare Ending (Temporary Residence, 2013) Come la sua liquida declinazione dell’ambient-drone si presta a decompressi itinerari mentali, così “Nightmare Ending” può considerarsi per Matthew Cooper una sorta di viaggio a ritroso nel tempo. L’origine dei quattrodici brani compresi nel nuovo doppio lavoro di Eluvium risale infatti al periodo immediatamente successivo al magnifico “Copia” (2007),…