music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

simon_james_phillips_blage_3SIMON JAMES PHILLIPS – Blage 3
(Mikroton, 2015)

In “Blage 3”, Simon James Phillips porta a conclusioni monumentali il suo studio sulla relazione tra suono, luoghi e percezione. Gli oltre cento minuti dell’opera, ripartiti in due tracce uniche ognuna delle quali occupa un intero cd, non sono che un estratto di un più complesso esperimento di improvvisazione di cinque ore realizzato lo scorso anno a Berlino.

Accanto a Phillips (pianoforte), ha operato un ensemble formato da Tony Buck (percussioni), Werner Dafeldecker (contrabbasso), BJ Nilsen (elettronica), Liz Allbee (tromba) e Arthur Rother (chitarre), che secondo una tecnica di improvvisazione libera ha dispensato i propri contributi in uno stream of consciousness nel corso del quale schegge e cadenze jazzy gravitano su stratificazioni droniche.

Si tratta della via attraverso la quale Phillips prosegue la propria ricerca di un suono puro, che riempie gli spazi con la propria densità imponente, che arricchisce il concept del drone di una miriade di inserti accidentali e variazioni concrete.

http://www.simonjamesphillips.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 giugno 2015 da in recensioni 2015 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: