music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

a_year_in_the_country_in_every_mindA YEAR IN THE COUNTRY – In Every Mind
(A Year In The Country, 2015)

È una declinazione decisamente eterodossa delle contemplazioni della countryside britannica quella racchiusa nei percorsi sonori di “In Every Mind”, condotti da un collettivo di artisti gravitanti intorno all’etichetta A Year In The Country e dalla medesima denominazione, nell’occasione, contraddistinti.

Innanzitutto, l’idea del percorso, del mondo sonoro che si trasforma così come muta il paesaggio, è il frutto di una concezione dinamica del soundscaping; inoltre, lo stesso concetto “folk” viene piegato nelle dodici tracce del lavoro a una concezione moderna, che non disperde arcane suggestioni acustiche ma predilige introiettare i linguaggi di un modernariato analogico non meno straniante delle storie di spettri e di streghe che spesso popolano la tradizione folk inglese.

Le istantanee sonore di “In Every Mind” appaiono il frutto di una ricerca affine a quella del Michael Tanner più enigmatico, in particolare per la presenza di field recordings e antichi strumenti a corda, benché tastiere liquide, ricorrenti cadenze marziali e persino brevi apici distorti inclino piuttosto verso quella che non può definirsi altrimenti come un’osservazione post-moderna di un paesaggio naturale sinistro, in quanto profondamente inciso dall’uomo.

http://www.ayearinthecountry.co.uk/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: