music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

david_newlyn_the_past_increases_the_future_recedesDAVID NEWLYN – The Past Increases, The Future Recedes
(Rural Colours, 2016)

Come corrispettivo delle sue esplorazioni di soundscaping ambientale (ottimo esempio se ne ritrova in “Disintegrating Suburban Dream”, 2014), David Newlyn si è spesso cimentato in partiture pianistiche minimali, registrate in prevalenza in maniera casalinga su cassetta.
Presentata in un’edizione limitata in doppio cd-r, la sua ultima produzione “The Past Increases, The Future Recedes” riassume entrambi i profili dell’artista inglese, che colloca le scarne armonie prodotte dalle note del pianoforte in una cornice sonora granulosa, prodotta da una pluralità di fonti tra loro complementari.

Alla naturale irregolarità delle registrazioni su nastro, Newlyn associa infatti deliberate destrutturazioni della qualità sonora di brani altrimenti “puliti”, nonché strati elettronici saturi. Questi ultimi dominano i due pezzi più lunghi dell’opera, affiancati ad altri sette invece costituiti da brevi miniature pianistiche; i primi contengono un flusso di modulazioni ambientali ipnotiche (gli undici minuti di uniformità nebbiosa di “Easy To Be Cold”), che si dischiude appena a raggi luminosi rifiniti da note in dissolvenza (“Thin Lines Of Light”), mentre anche i secondi non si limitano a distillare sparse armonie pianistiche.

A quelli della prima parte del lavoro Newlyn associa infatti una serie di crepitanti detriti sonori in bassa fedeltà, secondo modalità che suggeriscono affinità con il primo Library Tapes (“Broken – Discarded” è un piccolo manifesto di tale pratica), mentre quelli del secondo cd-r vedono le parti pianistiche incapsulate in persistenze ambientali astratte, al culmine delle quali non mancano tuttavia increspature e minuti fremiti. Proprio tali elementi definiscono lo spazio sonoro di Newlyn, uno spazio intimo, costruito in maniera rudimentale, che alimenta l’immediatezza di un’ambience volutamente irregolare, ricamata da stille armoniche risuonanti in un’atmosfera pullulante di particelle in sospensione.

http://davidnewlyn.bandcamp.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: