music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

christine_ott_only_silence_remainsCHRISTINE OTT – Only Silence Remains
(Gizeh, 2016)

Primo album solista dopo anni di collaborazioni (Yann Tiersen, Tindersticks, This Immortal Coil, ma anche Radiohead) per Christine Ott, virtuosa dell’Ondes Martenot.

L’organo analogico di inizio Novecento è impiegato in prevalenza come un pianoforte nelle otto tracce di “Only Silence Remains”, affiancato da minuti effetti elettronici, field recordings e ritmiche acustiche, che ne proiettano le già polverose timbriche in una dimensione ancora più aliena.

Il carattere cinematico della composizioni della Ott non indulge in uno scontato romanticismo, bensì crea atmosfere fortemente evocative intrecciando armonie, sospensioni spettrali ed esili dissonanze, sotto forma di inusitate sperimentazioni cameristiche.

(pubblicato su Rockerilla n. 429, maggio 2016)

http://www.christineott.fr/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 maggio 2016 da in recensioni 2016 con tag , , , , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: