music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

VV.AA. – From The Furthest Signals
(A Year In The Country, 2017)

Il paesaggio non è solo uno sfondo naturale e umano che si osserva e del quale si catturano le vibrazioni sonore; non è nemmeno un dato assodato e suscettibile soltanto di lenta mutazione. È invece uno scenario mutevole, costituito anche e soprattutto di storie, ricordi e creazioni dell’intelletto atte a inciderne tanto sulla percezione quanto sulla sua effettiva identità. Sembra questo il filo conduttore delle più recenti uscite del collettivo A Year In The Country, che dai racconti di uno spettrale immaginario bucolico è transitato a una ben più articolata raccolta di memorie e visioni sia impresse nel paesaggio che allegate a una dimensione immateriale e “liquida”.

In tal senso, non stupisce più di tanto che il più recente capitolo dell’itinerario di ricerca del collettivo sia addirittura improntato a un concept tecnologico, estrapolato da emissioni sonore provenienti da film e programmi radiofonici e televisivi. Il tutto è ovviamente confezionato con l’abituale tocco surreale da ben quattordici artisti, che scandagliano ampi spazi atmosferici alla ricerca di frequenze analogiche e occasionali sfumature acustiche, sospese in un altrove nel quale reale e immaginario, suoni reali e artificiali, si fondono in un viaggio non sempre agevole in un non-luogo generato dalla mente.

Tra i partecipanti a “From The Furthest Signals”, oltre ad habitué quali David Colohan, Time Attendant, Sproatly Smith, The Hare And The Moon, compaiono anche le sinuose modulazioni vocali di Sharron Kraus e le sature correnti droniche di Pulselovers, tutti partecipi di una incessante ricerca di A Year In The Country, da autentici rabdomanti del suono.

http://ayearinthecountry.co.uk/

Annunci

2 commenti su “

  1. Pingback: Artifact Report #28/52a: From The Furthest Signals Reviews and Broadcasts | A Year In The Country

  2. Pingback: Artifact Report #41/52: A Year In The Country at Music Won't Save You | A Year In The Country

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: