BRIGID MAE POWER – The Two Worlds (Tompkins Square, 2018) Se l’Ep dello scorso anno “The Ones You Keep Close” era stato un pregevole intermezzo atto a rinsaldare il legame di Brigid Mae Power con Peter Broderick, il secondo album della cantautrice e polistrumentista irlandese eleva il sodalizio artistico tra i due a paradigma complementare…

CHRISTINA VANTZOU – No. 4 (Kranky, 2018) Il quarto album di Christina Vantzou rappresenta un’ulteriore tappa dell’itinerario dell’artista statunitense rivolto alla creazione di un’ambience dal pronunciato substrato classico-orchestrale. Rispetto a “No. 3” (2015), in “No. 4” si assiste a una nuova rotazione di collaboratori (nell’occasione Steve Hauschildt, John Also Bennett, l’ex-Dirty Projectors Angel Deradoorian, Clarice…

[streaming] Örvar Smárason – Tiny Moon (featuring JFDR)

“Tiny Moon” is the second outtake of Örvar Smárason first solo record. Being a key figure in Iceland’s music scene over the past 20 years with his bands múm and FM Belfast among others, the time has come for Örvar Smárason to release his debut solo album, out May 18th via Morr Music. “Light Is…

[video of the week] Paper Cranes 折り鶴 – Midsummer

Filmed by Fraser and Naomi Browne and Jordan Vickers on Super 8 (Chinon) around Auckland, Mount Maunganui, Hamilton and at festivals, it’s a special snapshot of a New Zealand summer. Edited by Sami Tuomisalo. Written by Fraser Browne and Naomi Browne, ‘Midsummer’ was performed by Fraser Browne (vocals) and Naomi Browne (piano and vocals), Nic…

LAISH – Time Elastic (Talitres, 2018)* Al quarto disco dei suoi Laish, Daniel Green prosegue l’itinerario di graduale scostamento dalle mai rinnegate radici indie-folk che ne legano indissolubilmente la figura al crogiolo artistico del Willkommen Collective per condivide un ulteriore grado di maturazione del suo fluido songwriting, ancora una volta assistito da uno spiccato gusto…

memories: FOUR GREAT POINTS

JUNE OF 44 – Four Great Points (Quarterstick, 1998) This is the greatest place on earth interstated north and south i know you won’t go far away three full rooms full night and day we can’t stay here it’s time to go L’inquietudine di una modernità incerta, ormai priva di punti di riferimento universalmente condivisi,…

TODD TOBIAS – Massabu Evening Entertainments (Hidden Shoal / Tiny Room, 2018) Una nuova avventura attraverso paesaggi sonori inusuali ha condotto Todd Tobias alla scoperta della complessità di aromi e suggestioni di una psichedelica mediorientale dai tratti spiccatamente immaginari. È un universo esotico parallelo quello concentrato dall’artista statunitense nelle tredici brevi tracce di “Massabu Evening…

MAURIZIO ABATE – Standing Waters (Boring Machines / Black Sweat, 2018) L’infinita varietà delle forme plasmate da Maurizio Abate sulle corde della sua chitarra trova nuova momentanea definizione nelle cinque tracce di “Standing Waters”, collocate in un’ideale scia di continuità rispetto a “Loneliness, Desire And Revenge” (2015). Perseguendo l’abituale libertà da schemi e registri predefiniti, Abate…

GALATI – Silence (As A Din) (Databloem, 2018) Non ci si lasci fuorviare dal primo termine del titolo: al nuovo lavoro di Roberto Galati non corrisponde l’abbandono dell’imponente materia chitarristica proposta ad esempio in “Mother” (2014) e in “Gletscher” (2015) in favore di una ben più impalpabile declinazione ambientale, liminare al silenzio. Nel silenzio, l’artista…

[streaming] The Magic Lantern – Lydia

“Lydia” is the second single taken from his upcoming album “To The Islands”, written during a tumultuous return to his childhood home in Australia. Opening with intricate finger picking, a wistful mood is established before Jamie’s intimate lead vocal takes centre stage. Written at a real liminal point in Jamie’s life, Lydia is the most…

BUCK CURRAN – Morning Haikus, Afternoon Ragas (Obsolete Recordings, 2018) Se per Buck Curran “Immortal Light” (2016), suo primo album solista dopo il termine dell’esperienza umana e artistica degli Arborea, incarnava il momento del passaggio e dalla riflessione, “Morning Haikus, Afternoon Ragas” rappresenta la ripartenza vera e proprio, lo sguardo rivolto al presente, senza tuttavia…

AMULETO – Acre (Eilean, 2018) Non poteva trovare migliore collocazione di una serie di produzioni dalle coordinate geografiche come l’ideale mappamondo di suoni disegnato dall’etichetta francese Eilean, il nuovo lavoro del duo di Francesco Dillon e Riccardo Dillon Wanke, che proprio i concetti di distanza e di spaesamento creativo ha eletto a propria cifra creativa….

[streaming] Astral Swans – What Are You Gonna Do With Yourself

Taken from “Strange Prison”, releases May 18th 2018 via Tiny Room Records. Astral Swans’ sophomore album “Strange Prison” is a spellbinding portal into the psyche of acclaimed Calgary songwriter Matthew Swann. As the first artist signed to Arts & Crafts affiliate label Madic Records, his 2015 debut All My Favourite Singers Are Willie Nelson was…

ERIK NILSSON – The Imperfect Tense (Hidden Shoal, 2018) Al terzo disco, Erik Nilsson offre un nuovo saggio dei suoi curiosi esperimenti elettro-acustici; proseguendo l’ellittica parabola del precedente “Hearing Things” (2015), in “The Imperfect Tense” l’artista svedese getta il proprio sguardo ad abbracciare sette enigmatici paesaggi sonori, frutto dell’intersezione creativa tra frammenti armonici e paesaggi…

ROBERT EARL THOMAS – Another Age (Captured Tracks, 2018) Mentre lo scorso anno pubblicava insieme a Molly Hamilton il quarto disco del duo Widowspeak, Robert Earl Thomas aveva già raccolto buona parte delle canzoni che formano oggi il suo debutto solista. L’assenza del timbro suadente della Hamilton, che pure ricompare in un cammeo nel brano conclusivo,…

[video of the week] Hilary Woods – Inhaler

Hilary Woods’ artistry is one of rare emotive reach. Her minimalist and compositional finesse combine with densely layered atmospheric instrumentation and dreamlike vocals to create music rich with both delicacy and intensity. The Sunday Times hailed her early solo recordings as “a revelation.” Today she is sharing the first single & video for “Inhaler,” a…

CADE – CADE (Fox Food, 2018)* Il Canada, una voce femminile e una piccola ma acutissima cassette-label inglese: una formula che crea nuovamente una piccola magia. Si tratta infatti dei medesimi tre elementi che accomunano la recente splendida scoperta di Dana Gavanski a quella nuova di Kaiya Cade, al debutto con l’omonimo album, semplicemente sotto…

BARRY KERNACHAN – Layers (Preserved Sound, 2018) Un microcosmo di paesaggi e sensazioni trova origine in una singola nota pianistica nei dieci brani riuniti nell’organica forma del nuovo album di Barry Kernachan. Come da titolo, “Layers” è il frutto di una successiva stratificazione di suoni ed elementi intorno a estemporanei frammenti armonici e a irregolari…