music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

MICHAEL GRIGONI & STEPHEN VITIELLO – Slow Machines
(12k, 2020)

Con chitarra acustica, dobro e lap steel, Michael Grigoni ha dato prova di saper creare estatici paesaggi ambientali senza ricorrere all’elettronica (“Mount Carmel“, 2019). Entrato in contatto con Stephen Vitiello in occasione della più recente collaborazione di quest’ultimo con Molly Berg, Grigoni ha intrapreso con lui un dialogo che ne ha dischiuso il paradigma espressivo a filtraggi e field recordings.

Hanno così preso forma le cinque pièce di “Slow Machines”, concettualmente connesse alle sculture meccaniche di Arthur Ganson, delle quali cullanti toni chitarristici e fragili screziature elettroniche rispecchiano le movenze compassate, tra reale e immaginario.

(pubblicato su Rockerilla n. 475, marzo 2020)

https://www.mgrigmusic.com/
http://www.stephenvitiello.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: