RICHARD SKELTON A Guidonian Hand (Aeolian, 2021) La nuova emissione dall’isolamento scozzese di Richard Skelton raccoglie una sequenza di dieci tracce tra loro interconnesse, registrate nel corso dell’ultimo biennio. Al centro della sua ricerca sonora permane sempre il violoncello, dal suono variamente filtrato e spesso distorto, accanto al quale in “A Guidonian Hand” prendono forma…

SAFFRONKEIRA + SIAVASH AMINI The Faded Orbit (Denovali, 2021) L’incontro a distanza tra Eugenio Caria e Siavash Amini mette a confronto due tecniche di ricerca sonora e, soprattutto, due sensibilità affini. Incentrato sul tema “hauntologico” per eccellenza della memoria intesa su diversi piani sensoriali, “The Faded Orbit” lo svolge in sei densi movimenti nei quali…

GYÐA VALTÝSDÓTTIR Ox (DiaMond, 2021) L’esperienza giovanile nei Múm, la formazione accademica e le innumerevoli collaborazioni hanno reso estremamente articolato il profilo artistico di Gyða Valtýsdóttir, che dopo vari cambi di denominazione si manifesta nel quarto album solista a suo nome. Realizzato tra New York e l’Islanda con la partecipazione di numerosi musicisti connazionali (da…

BIRDS OF PASSAGE The Last Garden (Denovali, 2021) A differenza di quanto sta avvenendo con i troppi e spesso autoreferenziali “album da lockdown”, il quinto di Alicia Merz sotto l’alias Birds Of Passage discende da un isolamento che per l’artista neozelandese costituisce condizione creativa essenziale. I nove brani di “The Last Garden” scrivono infatti una…

VV.AA. Piano Layers Vol. II (7K!, 2021) Il fascino discreto, la completezza dell’essenzialità, ma anche i rischi di calligrafismo: tutto questo, spesso insieme, connota la modalità espressiva del piano solo, ormai diffusissima negli approcci “contemporanei” allo strumento più classico. Il secondo capitolo della raccolta “Piano Layers” ne presenta ben ventuno, sotto forma di altrettanti brani…

GIDEON WOLF Objects & Apparitions (Fluid Audio, 2021) Una lunga trama di iterazioni e variazioni sul violoncello caratterizza il nuovo lavoro di Tristan Shorr sotto l’alias Gideon Wolf. Si tratta della prima esperienza dell’artista inglese nel mondo delle colonne sonore, considerando che l’ora di musica di “Objects & Apparitions” è stata originariamente composta per essere…

PORYA HATAMI 32892 (Playneutral, 2021)* L’inquietudine che da qualche tempo affiora sempre più di frequente sulla superficie dei lavori di numerosi sperimentatori sonori iraniani pervade anche la nuova proposta di Porya Hatami, probabilmente l’artista di quella cerchia dalla tavolozza più delicata e orientata a un naturalismo costellato da frammenti acustici. Pur muovendo da presupposti creativi…

OTTO A TOTLAND Companion (Sonic Pieces, 2021) Con le quattordici brevi tracce di “Companion”, Otto A Totland completa la trilogia di miniature pianistiche i cui primi due capitoli sono stati “Pinô” (2014) e “The Lost” (2017). Al pari di quei lavori, anche quest’ultimo costituisce il distillato dell’istinto compositivo dell’artista norvegese – già metà del duo…

HANNES BUDER Outside Words (Laaps, 2021)* Sempre più spesso, le proposte che destano maggiori spunti di interesse tra le numerose che muovono da una base strumentale classica sono quelle in qualche misura oblique e comunque non convenzionali per elementi costitutivi e modalità di realizzazione. Tra queste si può ascrivere senz’altro l’ultima opera del navigato musicista…

SNOWDROPS Inner Fires (Forwind, 2021) Tra album solisti e la recente esperienza di Theodore Wild Ride, per Christine Ott è un periodo creativo estremamente florido. A dimostrarlo è anche la seconda tappa della collaborazione della musicista francese con il polistrumentista Mathieu Gabry a nome Snowdrops, articolata in quattro lunghi movimenti incentrati sul dialogo tra le…

THOMAS MÉREUR The Dystopian Thing (Shimmering Moods, 2021)* Non è affatto casuale che anche il secondo disco di Thomas Méreur sia pubblicato su un’etichetta abitualmente dedita a proposte di sperimentazione ambientale; benché il musicista francese si esprima anche e soprattutto attraverso le canzoni, elementi decisivi nella loro conformazione sono le componenti atmosferiche che ne definiscono…

PLÏNKÏ PLØNKÏ Psalms For A Sunken Moon (Piano and Coffee, 2021) Mai così tangibile si è finora rivelato l’”ensemble immaginario” Plïnkï Plønkï, la cui terza opera corrisponde al primo capitolo di un progetto realizzato nel corso di tre mesi, con il contributo di numerosi musicisti europei e americani. “Psalms For A Sunken Moon” presenta un…

MARIUK Blue Days (Tempel Arts, 2021)* Curiosamente, l’alchimia che ha dato vita al peculiare duo orchestrale Northwest è tornata a manifestarsi presentando singolarmente i propri componenti. In perfetta sincronia, il compositore Ignacio Simón e la cantante Mariuca García-Lomas pubblicano in questi giorni i rispettivi album solisti, nei quali sviluppano ciascuno gli aspetti personali già rifusi…

RESINA Speechless (130701 / FatCat, 2021) A definire la composizione contemporanea, distinguendola dal classicismo di maniera, non è la strumentazione ma soprattutto l’approccio. Dimostrazione lampante di ciò proviene dal terzo lavoro di Karolina Rec sotto l’alias Resina: benché elemento centrale di “Speechless” resti il suo violoncello, supportato da un coro di ventitré elementi, le rispettive…

SEMI TRUCKS Vs. California (Meritorio, 2021)* Tra la miriade di proposte in circolazione che presentano come riferimento un pop dai contorni nostalgici e sognanti, capita ogni tanto che qualcuna si distingua da una pur piacevole omologazione di stili e sonorità. È senz’altro questo il caso dell’album di debutto del losangelino Brendan Sepe sotto l’alias Semi…

WILLIAM RYAN FRITCH Built Upon A Fearful Void (Lost Tribe Sound, 2021) Anche per un artista prolifico come William Ryan Fritch, alcune opere assumono un valore particolare. Il doppio album “Built Upon A Fearful Void” lo fa sia per estensione, sia per gli otto anni di accidentata elaborazione che vi hanno presieduto, dai quali è…

ALLISON LORENZEN Tender (Whited Sepulchre, 2021)* L’anno iniziato con la pubblicazione del primo singolo “Vale” si conclude per Allison Lorenzen con quella del suo album di debutto “Tender”: quel brano, che vedeva la partecipazione attiva di Madeline Johnston (Midwife), stabiliva già significative connessioni con la poliedrica artista del Colorado, non soltanto per la comune provenienza…

TIM LINGHAUS Memory Sketches II (Schole / 1631 Recordings, 2021) Il secondo capitolo delle miniature pianistiche di Tim Linghaus denota una connessione diretta con il debutto dallo stesso titolo, pubblicato nel 2018. Da allora, il musicista tedesco aveva in realtà significativamente espanso il proprio ventaglio espressivo, orientandosi verso una formula “pop” che includeva in maniera…

SHOESTRINGS Expectations (Shelflife / Discos de Kirlian, 2021) Per sua stessa natura, la nostalgia è un sentimento che si manifesta “fuori tempo massimo”, quando le vicende che ne sono ad oggetto si sono già concluse o comunque è troppo tardi per poterne modificare il corso. Forse anche per questo può considerarsi a ragione un sentimento…