BERSARIN QUARTETT – Methoden und Maschinen (Denovali, 2019)* Superato il decennio di attività, per Thomas Bücker è giunto il momento di dare un titolo vero e proprio al suo quarto album sotto l’ormai non più misterioso alias Bersarin Quartett. Il riferimento a metodi e macchine (significato di “Methoden und Maschinen”) rappresenta la sintesi del manifesto…

BIRDS OF PASSAGE – The Death Of Our Invention (Denovali, 2018)* Dopo una prima fase della sua attività sotto l’alias Birds Of Passage costellata da pubblicazioni copiose e da vari progetti collaterali, Alicia Merz ha dilatato i propri tempi produttivi, adeguandoli a quelli ipnotici della sua musica. Si è trattato evidentemente di un opportuno periodo di…

ENSEMBLE ECONOMIQUE – In Silhouette (Denovali, 2017) La copiosa produzione di Brian Pyle sotto l’alias Ensemble Economique si arricchisce di un ulteriore tassello, sostanzialmente suddiviso in due parti. “In Silhouette” si compone infatti di una ponderosa traccia iniziale di oltre ventun minuti e di altri quattro brani più concisi che, insieme, ne superano di poco la durata….

DAG ROSENQVIST & MATTHEW COLLINGS – Hello Darkness (Denovali, 2017) Dag Rosenqvist e Matthew Collings sono entrambi artisti non nuovi a mutamenti di paradigmi espressivi, tanto nei loro percorsi solisti quanto nei numerosi episodi collaborativi. Non è dunque un caso ritrovarli insieme, cinque anni dopo l’Ep “Wonderland”, a riaggiornare idealmente lo stato delle rispettive esplorazioni…

MATTHEW COLLINGS – A Requiem For Edward Snowden (Denovali, 2016) A margine delle sperimentazioni elettro-acustiche di Sketches For Albinos e Graveyard Tapes, Matthew Collings ha intrapreso una profonda riflessione sul rapporto tra informazione e potere. Il risultato ne è una performance audiovisiva simbolicamente dedicata all’informatico americano che ha svelato l’esistenza di programmi di sorveglianza di massa,…

SUBHEIM – Foray (Denovali, 2015) Berlino non cessa di essere il cuore pulsante della creatività elettronica europea: la capitale tedesca continua a richiamare artisti da ogni dove, impregnandone le produzioni di timbriche riconoscibili ma mutanti. Il terzo disco del greco Subheim ne rappresenta l’ultimo esempio, in un intricato patchwork elettro-acustico nel quale l’ambient più profonda si…

SAFFRONKEIRA – Synecdoche (Denovali, 2015) Non è una novità l’inclinazione per le collaborazioni di Eugenio Caria, artista sardo al terzo album solista sotto l’alias SaffronKeira, ai quali va aggiunto il lavoro condiviso anche nell’attribuzione con Mario Massa (“Cause And Effect”, 2013). Emblematico fin dal titolo “Synecdoche” può considerarsi un album solista solo fino a un…

BERSARIN QUARTETT – III (Denovali, 2015) È tempo del terzo capitolo per Bersarin Quartett, creatura di Thomas Bücker, artista schivo che si è saputo imporre quali una tra le più complete personalità dell’elettronica tedesca degli ultimi anni grazie a un’arcana estetica post-sovietica e soprattutto grazie alla sua capacità di plasmare paesaggi sonori popolati da soffi…

THE EYE OF TIME – ANTI (Denovali, 2015) Reduce dalla sorprendente transizione cameristica di “Acoustic” (2014), Marc Euvrie condensa in “ANTI” i molteplici spunti della sua eterogenea biografia artistica, che spazia dal black-metal all’ambient post-industriale. Le cinque tracce del lavoro, dominate dal quarto d’ora della title track che da sola ne occupa più di un terzo…

TERMINAL SOUND SYSTEM – Dust Songs (Denovali, 2014) Il nono album solista di Skye Klein conduce la sua fusione tra post-rock ed elettronica doom a un ulteriore stadio di esplorazione. Come da titolo, “Dust Songs” rappresenta la personalissima declinazione dell’artista australiano del concetto di canzone. Tra le otto tracce del lavoro si affaccia infatti l’elemento vocale,…

SANKT OTTEN – Engtanz Depression (Denovali, 2015) Archiviata la “trilogia delle macchine” dell’ultimo triennio (“Gottes Synthesizer”, “Sequencer Liebe” e “Messias Maschine”), Stephan Otten e Oliver Klemm restituiscono una dimensione umana e dinamica alla loro esplorazioni cosmiche. Nelle nove tracce di “Engtanz Depression” riaffiorano improvvisate schegge organiche e sparute note pianistiche, che fungono da contrappunto a pronunciate…

SECOND MOON OF WINTER – One For Sorrow, Two For Joy (Denovali, 2015) Non poteva che essere il periodo più oscuro dell’inverno il contesto ideale per la pubblicazione del disco di debutto di un sestetto irlandese che va sotto l’evocativa denominazione di Second Moon Of Winter. Tenebre insondabili e magie ancestrali popolano i sei brani di…

CARLOS CIPA – All Your Life You Walk (Denovali, 2014) Se nel debutto “The Monarch And The Viceroy” (2012) Carlos Cipa si era limitato a un puro classicismo applicato al pianoforte, nel seguito “All Your Life You Walk” il giovane artista tedesco ha deciso di espandere non solo la propria tavolozza strumentale ma anche le modalità…

POPPY ACKROYD – Feathers (Denovali, 2014) L’essenza della contemporaneità che fonde classicismo e sperimentazione ricorre in una sintesi perfetta nel secondo album solista di Poppy Ackroyd. Nei due anni trascorsi dal promettente “Escapement“, incentrato soltanto sul dialogo tra violino e pianoforte, la compositrice londinese ha avuto modo di affinare la propria sensibilità studiando le dinamiche meccaniche…

MATTHEW COLLINGS – Silence Is A Rhythm Too (Denovali, 2014) L’approccio concreto alla musica d’ambiente proposto dallo scozzese Matthew Collings nel primo lavoro a proprio nome (“Splintered Instruments“, 2013) si applica in “Silence Is A Rhythm Too “a un’avventurosa idea di immanenza del suono. La strumentazione acustica che nuovamente funge da substrato ai sei brani non…

THE ALVARET ENSEMBLE, KIRA KIRA, EIRÍKUR ORRI ÓLAFSSON, INGI GARÐAR ERLENDSSON, BORGAR MAGNASON – Skeylja (Denovali, 2014) Se The Alvaret Ensemble già di per sé poteva dare l’idea di un supergruppo neoclassico-ambientale, il secondo lavoro ne conferma la vocazione alla curiosità dell’esplorazione manifestata nell’omonimo debutto risalente a due anni fa. “Skeylja” è infatti frutto di una…

HYDRAS DREAM – The Little Match Girl (Denovali, 2014) L’incontro tra la cantautrice e pianista svedese Anna Von Hausswolff e il connazionale compositore di colonne sonore Matti Bye è avvenuto nel contesto freddo e buio dell’inverno nordico, contesto ideale affinché i due artisti potessero dare spontaneo sfogo a storie e suggestioni sospese tra sogno e…

CARLOS CIPA & SOPHIA JANI – Relive (Denovali, 2014) Due composizioni per quattro mani sui tasti del pianoforte, archetti e rumori concreti: questa la sintesi di “Relive”, lavoro che cristallizza su disco un’esibizione che ha visto quali protagonisti Carlos Cipa (già al debutto nel 2012 con “The Monarch And The Viceroy“) e Sophia Jani, pianista e…

ORIGAMIBIRO – Odham’s Standard (Denovali, 2014) Curiosa la storia di Origamibiro, originario progetto di Tom Hill divenuto ben presto un duo con la partecipazione di Andy Tytherleigh a partire dal periodo successivo allo splendido e misconosciuto debutto “Cracked Mirrors And Stopped Clocks” (2007). Per oltre sei anni le fragili intersezioni di elettro-acustica ambientale dei due…