FEDERICO ALBANESE – The Houseboat And The Moon (Denovali, 2014) Per il suo debutto discografico, il compositore milanese Federico Albanese ha dovuto intraprendere un duplice viaggio, temporale e fisico. Sotto il primo profilo, è tornato a sedersi di fronte ai tasti di quel pianoforte che aveva abbandonato dopo averlo studiato da bambino, mentre dal secondo…

PETRELS – Mima  (Denovali, 2014) Terzo lavoro di Oliver Barrett, alias Petrels, “Mima” sviluppa la duplice passione dell’artista inglese per le manipolazioni elettroniche e per la mitologia in quattro lunghe tracce ispirate al poema fantascientifico di Harry Martinson “Aniara”. Analoga misteriosa visionarietà ricorre nel viaggio tra irregolari detriti cosmici che prende le mosse dal quarto…

BIRDS OF PASSAGE – This Kindly Slumber (Denovali, 2014) Al fervido periodo che l’aveva vista pubblicare due dischi nel volgere di un anno (il debutto da brividi “Without The World” e “Winter Lady“) e intraprendere progetti collaborativi ulteriori rispetto al suo personalissimo Birds Of Passage, Alicia Merz ha fatto seguire un lungo silenzio, come avviluppato dalla…

SAFFRONKEIRA + MARIO MASSA – Cause And Effect (Denovali, 2013) Nel volgere di poco più di un anno, SaffronKeira, progetto intrapreso da Eugenio Caria fin dal 2008, si è affacciato a una dimensione di risonanza internazionale attraverso l’accoppiata tra le manipolazioni sperimentali del monumentale debutto “A New Life” (2012) e le più pronunciate rarefazioni di “Tourette”…

SEBASTIAN PLANO – Impetus (Denovali, 2013) Pur avendo ampliato a dismisura l’arco espressivo coperto dalle sue ormai copiose produzioni, la tedesca Denovali torna di tanto in tanto a solcare gli originari terreni del neoclassicismo ambientale e, nell’occasione, lo fa non lasciandosi sfuggire il talento di Sebastian Plano, compositore argentino del quale in contemporanea ristampa il…

GREG HAINES – Where We Were (Denovali, 2013) Potrà sorprendere chi ha seguito la transizione di Greg Haines da giovane sperimentatore ambientale a compunto compositore neoclassico ritrovarlo a orchestrare intricati layers e pulsazioni sintetiche. Non per questo nelle otto tracce di “Where We Were”, realizzate in totale solitudine, non si ritrovano sparse note pianistiche e gentili…

FIELD ROTATION – Fatalist: The Repetition Of History (Denovali, 2013) Lasciatosi alle spalle l’intermezzo neoclassico pubblicato lo scorso anno a proprio nome (“Paraphrases”), il tedesco Christoph Berg torna a solcare percorsi di sperimentazione elettro-acustica nel terzo album del suo progetto Field Rotation. Della recente esperienza cameristica, Berg conserva tuttavia l’approccio “organico” alle sperimentazioni ambientali, tradotto…

THE ALVARET ENSEMBLE – The Alvaret Ensemble (Denovali, 2012) Gli sperimentatori ambientali e i cultori del neoclassicismo sono solitamente piuttosto solitari; gli ultimi mesi hanno invece visto alcuni di loro intraprendere stimolanti collaborazioni (From The Mouth Of The Sun) o addirittura costituire veri e propri supergruppi (Black Elk). Alla seconda categoria è ascrivibile l’omonimo album…

POPPY ACKROYD – Escapement (Denovali, 2012) La compositrice londinese Poppy Ackroyd si colloca nell’ormai nutrito novero di artisti impegnati nella ricerca di tecniche esecutive e di registrazione in grado di rendere non convenzionali semplici i loro saggi di minimalismo neoclassico. I trentuno minuti di “Escapement” sono infatti il risultato del solo dialogo di violino e pianoforte,…

BLUENECK – Epilogue (Denovali, 2012) Più che un nuovo album vero e proprio, “Epilogue” rappresenta la sintesi di un momento di transizione per la band post-rock inglese guidata da Duncan Attwood, che nel frattempo è già impegnata nella realizzazione del quarto lavoro sulla lunga distanza. Come a chiusura di un percorso decennale che ha portato i Blueneck…

CARLOS CIPA – The Monarch And The Viceroy (Denovali, 2012) Il disco più classico del catalogo Denovali. Ne è autore il ventiduenne Carlos Cipa, attualmente studente di composizione a Monaco di Baviera, ma iniziato al pianoforte in tenera età. I dodici brani compresi in “The Monarch And The Viceroy” sono il biglietto da visita delle sue…

BERSARIN QUARTETT – Live @ Dom, Moscow (24-02-2012) (Denovali, 2012) Vista l’estetica post-sovietica che ne caratterizzava il debutto, non poteva trovare contesto più adeguato una prova dal vivo di Bersarin Quartett, progetto di Thomas Bücker, che nella capitale russa si è presentato supportato dalla chitarra e dal basso di Patrick Brakowsky e dal batterista Benjamin…

BERSARIN QUARTETT – II (Denovali, 2012) Quando nel 2008 comparve, in generale sordina, l’omonimo esordio di Bersarin Quartett, ben poco era dato conoscere di colui che si celava dietro questo alias e ben pochi si accorsero di quel gioiello inaspettato. Adesso, di Thomas Bücker da Münster non solo è nota l’identità, ma particolarmente attesa la…

label spot: DENOVALI

Sono ormai un ricordo gli anni in cui intorno alle etichette discografiche si costituivano vere e proprie scene, per cui ogni nuova uscita da esse pubblicata era già sinonimo di garanzia di qualità e indizio di coerenza artistica. Nel parcellizzato mondo musicale attuale, permane ancora qualche eccezione di lungo corso (Kranky, Kompakt e poche altre),…

BROTHER SUN, SISTER MOON – Brother Sun, Sister Moon (Denovali, 2012) Instancabile Alicia Merz! Due album e mezzo (quello con Leonardo Rosado) nel 2011 e un 2012 che comincia con la collaborazione con Gareth Munday, aka Roof Light. Il minimalismo da cameretta della drone-writer neozelandese si fonde con le tensioni post-dubstep di Roof Light, in…

LES FRAGMENTS DE LA NUIT – Musique De Nuit (Denovali, 2012) Tre violini, un violoncello e un pianoforte: questa la formula attraverso la quale l’ensemble ideato da Ombeline Chardes e Michel Villar ha già esplorato le sfumature del crepuscolo (“Musique Du Crépuscule”, 2007) e scompaginato coordinate stilistiche spazio-temporali (“Demain C’Etait Hier”, 2010). Il successivo stadio…

BIRDS OF PASSAGE – Winter Lady (Denovali, 2011) Il 2011 è stato l’anno di Alicia Merz e l’inverno è la sua stagione. Due album a nome del suo progetto personale Birds Of Passage e uno in collaborazione con Leonardo Rosado (“Dear And Unfamiliar”) nel volgere di meno di dodici mesi, una peculiare sensibilità da drone-writer…