NO MASK EFFECT – Nothing Out There (Psychonavigation, 2016) Ci ha preso gusto Keith Downey: dopo aver atteso vent’anni per provare a creare musica ambient simile a quella che ha sempre apprezzato da appassionato e realizzato attraverso la sua etichetta Psychonavigation, l’artista irlandese giunge con “Nothing Out There” al suo terzo album del 2016 sotto l’alias…

LINGUA LUSTRA – Essence (Psychonavigation, 2016) Stabilire analogie tra Albert Borkent e Brock van Vey è persino scontato, visto che entrambi gli artisti olandesi operano in affini territori ambient-dub e sono estremamente prolifici, sia dal punto di vista del numero che della mole delle loro produzioni. A quest’ultima considerazione non sfugge la seconda opera annuale…

NO MASK EFFECT – Quick Smart (Psychonavigation, 2016) Non è un aneddoto quello per cui Keith Downey, dopo oltre vent’anni trascorsi ad ascoltare musica ambient, prima da appassionato quindi da responsabile dell’etichetta specializzata Psychonavigation, abbia deciso di indossare le vesti di creatore di quel tipo di musica. Si tratta invece del percorso per certi versi inevitabile…

ECOVILLAGE – Jesus Of Nazareth (Psychonavigation, 2015) Tra i mille temi che possono prestarsi a fungere da concept per lavori incentrati su astrazioni ambientali, probabilmente nessuno aveva finora preso in considerazione il Vangelo. Ci hanno pensato gli svedesi Ecovillage, che hanno tratto spunto dalla lettura di alcuni passi del Vangelo di Marco per realizzare le…

GALATI – Gletscher (Tranquillo / Psychonavigation, 2015) È ancora il viaggio, inteso quale ricerca del sé, la scintilla ispiratrice di Roberto Galati nella creazione di universi sonori sempre più improntati a un ascetismo in grado di avvicinare all’essenza del mondo immanente e a una trascendenza da vivere quale duratura esperienza percettiva. Non è più solo…

NYMPHALIDA – Lóghi (Tranquillo / Psychonavigation, 2015) La ricerca sonora condotta da Pietro Bianco sotto l’alias Nymphalida prosegue con lo stesso sguardo del fotografo che lo scorso anno aveva incorniciato i ritratti del suo debutto “Portraits”. In “Lóghi” l’attenzione dell’artista sardo si sposta, appunto, sui luoghi e sulla capacità del paesaggio di relazionarsi con la…

FALLEN – Secrets Of The Moon (Tranquillo / Psychonavigation, 2015) Muta pelle e denominazione, ma non l’essenza spontanea nella nuova avventura di Lorenzo Bracaloni, che accantona temporaneamente il folk visionario di The Child Of A Creek per esplorare, sotto l’alias Fallen, territori sonori immateriali. Le sei tracce strumentali “Secrets Of The Moon” possiedono tuttavia la stessa carica…

[streaming] Fallen – Golden Dust (The Vanishing)

Taken from “Secrets Of The Moon” by Fallen, out on Psychonavigation April 17th 2015. Fallen is the new ambient project by Lorenzo Bracaloni (The Child Of A Creek). In his own words: ““Secrets of the Moon” is my 1st release as Fallen and I could say it’s a very important step for my musical journey so…

NYMPHALIDA – Portraits (Tranquillo / Psychonavigation, 2014) Non è da tutti realizzare affascinanti ritratti in bianco e nero con pianoforte, chitarra e synth. Tale ambiziosa pratica artistica è perseguita con cura e sensibilità non comune nel suo debutto sotto l’alias Nymphalida da Pietro Bianco, ormai ennesimo artista sardo a seguire la strada che ha condotto…

PERRY FRANK – Soundscape Box I (Tranquillo / Psychonavigation, 2014) È ormai persino ridondante ricordare il filo diretto creativo e produttivo che lega l’etichetta irlandese Psychonavigation all’Italia, anzi in maniera ancora più specifica alla Sardegna. Dopo i conterranei Stefano Guzzetti (in versione Waves On Canvas) e Andrea Carri, è ora la volta di Francesco Perra,…

ANDREA CARRI – Chronos (Psychonavigation, 2014) Non si interrompe il filo diretto che congiunge l’etichetta irlandese Psychonavigation con artisti italiani, in particolare impegnati nel campo del minimalismo neoclassico. Il medesimo ideale percorso produttivo percorso pochi mesi fa da Bruno Bavota viene ora seguito da Andrea Carri, ventiquattrenne pianista emiliano che vanta già una notevole esperienza,…

GALATI – Mother (Psychonavigation, 2014) Il peregrinare di Roberto Galati alla ricerca di un’essenza al tempo stesso naturale, sonora e umana, lo ha condotto a diretto contatto con la Madre Terra in luoghi affascinanti e impervi quali la Groenlandia e l’Himalaya. Da tali esperienze ha tratto spunto “Mother”, suo secondo lavoro per l’irlandese Psychonavigation, che…

BRUNO BAVOTA – The Secret Of The Sea (Psychonavigation, 2014) Il terzo lavoro di Bruno Bavota prosegue l’evoluzione del compositore napoletano da una toccante essenzialità pianistica alla ricerca di soluzioni in grado di ampliarne lo spettro espressivo. Nelle undici concise pièce di “The Secret Of The Sea”, Bavota non persegue astratte suggestioni ambientali, ma riveste…

ARCHE – Final Cause (Psychonavigation, 2014) Il misterioso progetto Arche di John Dalton debutta con quattro lunghe tracce che si addentrano nelle profondità più dense del suono ambientale puro, declinato secondo altrettante diverse modalità espressive ed emozionali. Si comincia con il fragile soffio di “Elevate”, che innalza rarefazioni ipnotiche ma in qualche misura ariose; ben…

OFF LAND – Tidewater Pulse (Psychonavigation, 2013) L’idea sottostante a Off Land parte da lontano, proprio come una marea che si innalza e si abbassa prima di toccare la riva. Tim Dwyer l’ha elaborata da circa una decina d’anni in una lunga serie di uscite digitali, ma solo adesso vede la luce in forma fisica…

KRILL.MINIMA – Sekundenschlaf (Psychonavigation, 2013) Martin Juhls riassume per le quarta volta le sgargianti vesti di krill.minima per cimentarsi nella miscela di calde sonorità melodiche, texture ambientali e pulsazioni sinteitiche. Decisamente meno virata all’esotico che in passato, l’ora e un quarto di musica di “Sekundenschlaf” offre un caleidoscopio espressivo in bilico tra ambient, elettro-acustica e dense…

WAVES ON CANVAS – Into The Northsea (Psychonavigation, 2012) Ospiti vocali quali Louise Rutkowski (This Mortal Coil), Pieter Nooten (Clan Of Xymox) e soprattutto Ian Masters (Pale Saints) sono già un biglietto da visita tale da attrarre grande curiosità su qualsiasi disco che ne contempli il contributo. E lo sono a maggior ragione se il…

SEAMUS O’MUINEACHAIN – Seamus O’Muineachain (Psychonavigation, 2012) Seamus O’Muineachain è un giovane compositore proveniente dalla fervida cittadina irlandese di Galway, che già ha avuto modo di segnalarsi in patria attraverso un Ep dalla distribuzione limitata e alcune performance dal vivo in manifestazioni locali. La connazionale Psychonavigation – etichetta specializzata in proposte sperimentali e neoclassiche –…