music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

piano_magic_heart_machineryPIANO MAGIC – Heart Machinery: A Piano Magic Retrospective, 2001-2008
(Second Language, 2013)

Non è una novità, per chi segue con passione le vicende di Piano Magic, che importanti momenti di trasformazione espressiva della creatura di Glen Johnson siano coincisi con Ep, mini album e tracce estemporanee abbiano comunque trovato la loro collocazione realizzativa al di fuori del contesto di dischi veri e proprio.

Poiché la prolificità della band può aver reso non sempre agevole seguirne tale percorso “parallelo” ma strettamente correlato con quello degli album, ha un senso non meramente ricompilativo l’operazione adesso condotta attraverso l’etichetta “di casa” Second Language e volta a ripercorrere, in ben ventisette tracce e quasi due ore di musica, quasi un decennio di mutevoli linguaggi sonori, idee e collaborazioni spesso poi trasfuse nei dischi veri e propri.
“Heart Machinery: A Piano Magic Retrospective, 2001-2008” fa il paio con “Seasonally Affective” (2001), raccolta animata più o meno dalla stessa finalità e relativa al primo quinquennio di attività dell’originario progetto di Glen Johnson e alla sua naturale trasformazione in vera e propria band.

Oltre all’abituale, deliziosa confezione in formato libello caratterizzante le ultime uscite di Second Language, il doppio cd retrospettivo presenta un duplice profilo d’interesse, tale da scongiurare senz’altro ogni sospetto commerciale o semplicemente compilativo. Innanzitutto, l’itinerario che parte da “I Came To Your Party Dressed As A Shadow” per giungere a “Dark Horses” passa in rassegna la versatilità evolutiva di Piano Magic attraverso raffinate nostalgie wave (“Luxembourg Gardens”), scorci di elettronica glaciale (“Incurable”, “This Heart Machinery”) e rinnovato spessore elettrico (“Dark Horses”, “Vacancies”), in una sequenza di voci e collaborazioni, dalla stabile musa Angèle David-Guillou a ospiti d’eccezione quali Alan Sparhawk (“Saint Marie”) e Vashti Bunyan (“Dark Ages”). Inoltre, la raccolta costituisce un’ottima occasione per (ri)proporre alcuni brani pubblicati in singoli e compilation che avevano in precedenza trovato modesta diffusione a causa della limitatezza delle edizioni o dei contesti nei quali erano collocati; si tratta di vere e proprie rarità anche per i fan più affezionati, quali “The Inquest of My Youth”, saggio di visionario ambient-pop compreso in una compilation della rivista americana Dream Magazine del 2005, e “A Fist In The Air (A Tear In The Eye)”, saggio di giocosa spettralità analogica destinato a una raccolta della Mind Expansion nel 2006.

Alle quasi due ore del doppio cd che costituisce l’edizione ordinaria della raccolta, fanno da corredo a quella limitata disponibile attraverso Second Language, le ulteriori due tracce di inquieto romanticismo orchestrale di ”Never It Will Be The Same Again”, in precedenza pubblicate soltanto in cento copie su vinile dalla tedesca En/Of nel 2005.
Tanti ottimi motivi, dunque, rendono “Heart Machinery: A Piano Magic Retrospective, 2001-2008” qualcosa di più di una piacevole occasione per rispolverare tracce più o meno dimenticate della straordinaria produzione della band di Glen Johnson, nonché un potenziale, esauriente biglietto da visita per chi solo adesso volesse esplorarne i mutevoli profili di un’espressione artistica tanto versatile nello stile quanto coerente nello spirito.

http://www.piano-magic.co.uk/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 agosto 2013 da in recensioni 2013 con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: