music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

intervista: BRUNO BAVOTA

Pianista e compositore napoletano, Bruno Bavota va senz’altro annoverato in quella ristretta cerchia di artisti che anche in Italia stanno formando una sorta di piccolo cenacolo di musicisti dediti alla … Continua a leggere

30 aprile 2014 · Lascia un commento

3+ – Kazesarai (Time Released Sound, 2014) C’è una grazia tipicamente nipponica nella musica di Masashi Shiraishi sotto l’alias 3+, capace di identificarne la provenienza prima ancora di maneggiarne la preziosa … Continua a leggere

30 aprile 2014 · Lascia un commento

NAT BALDWIN – In The Hollows (Western Vinyl, 2014) Quella di Nat Baldwin è un’attività solista consolidata e dotata di una propria forte identità, rispetto alla quale quella di bassista … Continua a leggere

29 aprile 2014 · Lascia un commento

FENNESZ – Bécs (Editions Mego, 2014) Ogni nuova iniziativa creativa, ogni nuova uscita discografica firmata da Christian Fennesz è come uno snodo simbolico di un percorso di ricerca sonora che … Continua a leggere

28 aprile 2014 · Lascia un commento

A WINGED VICTORY FOR THE SULLEN – Atomos VII (Erased Tapes, 2014) Un Ep di venticinque minuti anticipa il secondo capitolo della collaborazione tra Adam Wiltzie e Dustin O’Halloran, realizzato per … Continua a leggere

28 aprile 2014 · Lascia un commento

memories: SOUTH

SOUTH – South (Jagjaguwar, 1998) “Reading the last page of all my books, hoping not to find a truth I’ve overlooked” Era il 1998, era il tempo quando l’emo(-core) non … Continua a leggere

27 aprile 2014 · Lascia un commento

CANDIE HANK – Demons (Shitkatapult, 2014) Vent’anni di attività intensa e sfaccettata, sotto una decina di diversi alias, hanno condotto il tedesco Patric Cremer a una nuova incarnazione, che riveste … Continua a leggere

26 aprile 2014 · Lascia un commento

PJUSK / SLEEP ORCHESTRA – Drowning In The Sky (Dronarivm, 2014) Una coincidenza e un ricordo commosso sono alla base della collaborazione tra il duo dark-ambient dei norvegesi Rune Andre … Continua a leggere

26 aprile 2014 · Lascia un commento

MATT HUTCHINGS – Storm Clouds (Self Released, 2014) Gli inverni negli Stati canadesi centrali portano con sé neve, silenzio e atmosfere di ovattato raccoglimento: è questo, di tutta evidenza, il … Continua a leggere

25 aprile 2014 · Lascia un commento

DIANE CLUCK – Boneset (Important, 2014) Sei dischi in sei anni, collocati nel bel mezzo del periodo di massima attenzione mediatica per la rinascita del folk statunitense, quindi un silenzio … Continua a leggere

24 aprile 2014 · Lascia un commento

ASHLAR – St. James’ Gardens (Hibernate, 2014) Tra i tanti progetti di Wil Bolton, a quello insieme a Phil Edwards paiono essere consacrati i fine settimana del prolifico chitarrista sperimentale inglese. … Continua a leggere

24 aprile 2014 · Lascia un commento

BROKEN TWIN – May (Anti-, 2014) Una giovane danese con tante storie da raccontare e un tocco magico nel farlo: il biglietto da visita di Majke Voss Romme è tanto impegnativo … Continua a leggere

23 aprile 2014 · Lascia un commento

FEDERICO DURAND – El Estanque Esmeralda (Spekk, 2014) Alberi, fuoco, acqua: sono tutti dedicati a uno specifico elemento naturale gli ultimi tre lavori del compositore argentino Federico Durand, che in … Continua a leggere

23 aprile 2014 · Lascia un commento

THE STEINBECKS – Kick To Kick With The Steinbecks (Matinée, 2014) Viene da lontano, in tutti i sensi, l’indole pop dei fratelli Joel e Josh Meadows: erano ancora le ultime … Continua a leggere

22 aprile 2014 · Lascia un commento

WILLIAM RYAN FRITCH – Emptied Animal (Lost Tribe Sound, 2014) La sfaccettata personalità artistica di William Ryan Fritch, già evidenziate nei lavori a nome Vieo Abiungo e nella colonna sonora … Continua a leggere

21 aprile 2014 · Lascia un commento

BRUNO BAVOTA – The Secret Of The Sea (Psychonavigation, 2014) Il terzo lavoro di Bruno Bavota prosegue l’evoluzione del compositore napoletano da una toccante essenzialità pianistica alla ricerca di soluzioni … Continua a leggere

21 aprile 2014 · Lascia un commento

EOSTRE – They Were Made Of White Cloth (Soft Corridor / Alt. Vinyl, 2014) È sufficiente un semplice sguardo al retroterra artistico di Sébastien Schmit per comprendere come la sesta … Continua a leggere

20 aprile 2014 · Lascia un commento

ARCHE – Final Cause (Psychonavigation, 2014) Il misterioso progetto Arche di John Dalton debutta con quattro lunghe tracce che si addentrano nelle profondità più dense del suono ambientale puro, declinato … Continua a leggere

20 aprile 2014 · Lascia un commento

ANDREA RICCI – Blend (Twice Removed, 2014) Per creare paesaggi ambientali immaginari non è necessario soltanto saper raccogliere e filtrare elettronicamente i suoni, occorre anche e soprattutto essere dei buoni … Continua a leggere

19 aprile 2014 · Lascia un commento