LAURA CANNELL – Beneath Swooping Talons (Front & Follow, 2015) Il suono evocativo del violino, i misteri atemporali dei paesaggi dell’Inghilterra rurale e l’immediatezza registrazioni convivono nelle dieci brani di “Beneath Swooping Talons”, secondo lavoro solista di Laura Cannell. Al pari delle “colleghe” che incentrano il proprio linguaggio artistico sul solo violoncello, la violinista del Norfolk plasma…

[video of the week] Brideshead – At 45rpm

Shelflife presents the return of German pop heroes, Brideshead with their third album Never Grow Up, available on limited vinyl, CD and digital formats on September 18. “Never Grow Up” is comprised of nine newly recorded songs, plus last year’s single “The Mermaid” and the four gems from their “Comeback” 10″ EP. The album is a…

HELEN – The Original Faces (Kranky, 2015)* Non è soltanto la nostalgia shoegaze, né l’attrattiva presenza di Liz Harris a far drizzare orecchie, cuore e peli delle braccia all’ascolto delle dodici tracce di “The Original Faces”: l’agile debutto sulla lunga distanza del terzetto Helen (Jed Bindeman degli Eternal Tapestry e Scott Simmons degli Eat Skull…

DRAWING VIRTUAL GARDENS – The Osmotic Memories Of J. J. Bhagee (Flaming Pines, 2015) A breve distanza dalle palpitanti sospensioni dell’attesa, condensate nel suo recente debutto solista a nome Drawing Virtual Gardens (“Six Weeks Were Too Long To Wait”), David Gutman concede immediata replica delle sue sperimentazioni elettro-acustiche sotto forma delle cinque tracce di “The Osmotic…

TATSURO KOJIMA – Refraction And Reflection (Audiobulb, 2015) L’origine nipponica è palese nella musica di Tatsuro Kojima ancor prima che se ne legga il nome dell’autore: la delicatezza nella giustapposizione degli elementi e le continue screziature elettro-acustiche riportano infatti a un’estetica estremamente definita e riconoscibile, che negli ultimi vent’anni ha accomunato diversi compositori giapponesi, da…

DIMITAR DODOVSKI – In Every Direction (Shimmering Moods, 2015) Come già dimostrato nella collaborazione con Lee Anthony Norris in Moss Garden, oltre che nei suoi lavori solisti (l’ultimo dei quali, “Rivers”, risale al 2013), la tavolozza ambientale sonora del macedone Dimitar Dodovski è popolata da avventurose visioni cosmiche. I quattordici minuti della traccia unica “In…

intervista: THE EYE OF TIME

In occasione della pubblicazione del suo ultimo album “ANTI“, Marc Euvrie racconta l’ampio spettro delle esperienze che lo hanno portato all’atturale dimensione solitaria di The Eye Of Time, sotto la stella di un puro istinto ambient-noise, ma non solo. Dopo aver suonato in diverse band, hai intrapreso The Eye Of Time come progetto solista: come…

interview: THE EYE OF TIME

While releasing his latest album as The Eye Of Time, “ANTI“, here’s Marc Euvrie talking about the different experiences of his 20 years in music, that built his pure ambient-noise instinct. After playing in bands, you started The Eye Of Time as a solo project: why (and how) did you feel the need to work on something…

GEORG HOLM, ORRI PÁLL DÝRASON, HILMAR ÖRN HILMARSSON & KJARTAN HOLM – Circe (Music composed for The Show Of Shows) (Krunk, 2015) Se la presenza di due terzi dei Sigur Rós e del compositore che insieme alla band islandese aveva splendidamente musicato il film “Angels Of The Universe”, nell’ormai lontano 2001, appare premessa già sufficiente a…

TAMARYN – Cranekiss (Mexican Summer, 2015) È sempre più personale il rapporto tra Tamaryn e il progetto che porta il suo nome, partito come vera e propria band e adesso ridotto alla sola omonima cantante, da poco trasferitasi da San Francisco a NewYork. Di mutamenti è appunto popolato “Cranekiss”, terzo album firmato Tamaryn, tanto per…

LYRIC OF LEAVES – Lyric Of Leaves (Self Released, 2015) Mentre le piattaforme musicali online subiscono mutamenti e parabole molto rapide, ben più duraturi e stabili restano i contatti tra artisti anche per il loro tramite veicolati. Ne è la prova il progetto Lyric Of Leaves, nato da un’idea risalente a ormai quasi dieci anni…

RED RIVER DIALECT – Tender Gold And Gentle Blue (Hinterground, 2015) Una dedica commossa, la solitudine creativa e un senso di vuoto, di mancanza, che si rispecchia nei desolati paesaggi della quotidianità: sono questi i diversi profili che hanno costituito da premessa al terzo lavoro dei Red River Dialect, band della Cornovaglia guidata da David…

JOHANNA WARREN – nūmūn (Team Love, 2015) È l’immaginario notturno della luna, intriso di significati simbolici e avvolto da un’aura mistica, a caratterizzare nell’estetica e nel contenuto il secondo album di Johanna Warren, cantautrice proveniente dalla “capitale folk” Portland, il cui debutto “Fates” risale a due anni fa. Rispetto all’essenzialità nel solco della tradizione folk…

[streaming] Will Samson – Tumble

“Tumble” is taken from the new album “Ground Luminosity” by Will Samson, set for release on Download, CD and LP via Talitres on October 30th, 2015. ‘Using his familiar and ever-present array of tape machines, Brighton based Will Samson has patiently and carefully crafted his most detailed and ambitious album to date – displaying a…

LORENZO MASOTTO – Seta (Alfa Music, 2015) Pochi materiali meglio della seta, con la sua consistenza delicata, la lieve sensazione al tatto e la fibra forte, possono essere elevati ad emblema di composizioni incentrate sul pianoforte e deputate a creare un’ambience soffusa e raffinata. Risulta dunque perfettamente calzante la scelta di “Seta” quale titolo identificativo…

ZACHARY CALE – Duskland (No Quarter, 2015) In dieci e più anni di attività onesto artigiano della canzone, Zachary Cale ha scandagliato la propria biografia personale, atteggiandosi a cantore solitario di vari livelli di introspezione. Adesso, al primo disco pubblicato da un’etichetta di una certa levatura, dopo una lunga serie di autoproduzioni, cassette ed edizioni a…

[streaming] Allysen Callery – Bluest Bird

New song by Allysen Callery, taken from her my new album “The Song The Songbird Sings”, coming out soon on JellyFant Records. Allysen Callery is self taught folk artist from Rhode Island, USA , with an intricate & unique finger style, & a voice that has been called mesmerizing & angelic. Growing up in New England,…

AMANDA FEERY & MICHAEL TANNER – To Run The Easting Down (Awkward Formats, 2015) Non i reconditi paesaggi della Britannia rurale ma storie altrettanto antiche di comunicazioni marittime popolano il lavoro che vede Michael Tanner (Plinth, The Cloisters) affiancato dalla cantate e compositrice irlandese Amanda Feery, con la quale tra l’altro condivide la partecipazione al…