music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

HAKOBUNE – Obelisk
(Polar Seas, 2018)

Alla terza uscita in poco più di tre mesi, Takahiro Yorifuji non abbandona il lungo formato quale veicolo privilegiato di espansione delle sue soffici correnti droniche. Dopo la traccia unica di “Betelgeuse” e le due di “Parhelion“, è ora la volta delle tre di “Obelisk”, costituite da modulate evanescenze chitarristiche, che si evolvono con lieve gradualità lungo il corso dei brani.

Così, l’apparente dialogo tra due tonalità strumentali di “Leaves Unseen” genera nostalgiche sensazioni autunnali, mentre il gioco di echi e riverberi di “The First Star” suggerisce visionarie derive interstellari, che le iterazioni della title track conclusiva innalzano verso contemplazioni di orizzonti infiniti. Ancora una volta, dunque, la declinazione ambient-drone dell’artista giapponese crea paesaggi dagli spiccati tratti suggestivi, attraverso l’accurato dosaggio di iterazioni e minute variazioni di una materia sonora di delicatezza impalpabile.

http://hakobunemusic.jp/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 Mag 2018 da in recensioni 2018 con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: