music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

NORTH ATLANTIC DRIFT – Pillars (Polar Seas, 2020) Dopo la compiuta transizione dal primigenio post-rock a un lessico sostanzialmente ambientale, il duo di Brad Deschamps e Mike Abercrombie si cimenta … Continua a leggere

23 gennaio 2020 · Lascia un commento

MOSS COVERED TECHNOLOGY – Slow Walking (Polar Seas, 2019) Il nuovo lavoro di Greg Baird sotto l’alias Moss Covered Technology rispecchia fedelmente, nello svolgimento e nel contenuto, l’idea di lento … Continua a leggere

28 settembre 2019 · Lascia un commento

DAVID NEWLYN – Church Fires (Polar Seas, 2018) Da brevi frammenti a tracce di lunga durata, le uscite di David Newlyn coprono l’intero spettro dei formati espressivi di una sperimentazione … Continua a leggere

31 maggio 2018 · Lascia un commento

ANDREW TASSELMYER – Places Real And Imagined (Polar Seas, 2018) La ricorrente interconnessione tra luoghi e lavori orientati alla ricerca sonora ambientale viene interpretata in maniera peculiare nella nuova opera … Continua a leggere

27 maggio 2018 · Lascia un commento

HAKOBUNE – Obelisk (Polar Seas, 2018) Alla terza uscita in poco più di tre mesi, Takahiro Yorifuji non abbandona il lungo formato quale veicolo privilegiato di espansione delle sue soffici … Continua a leggere

6 maggio 2018 · Lascia un commento

BRADLEY SEAN ALEXANDER – Lowered Expectations (Polar Seas, 2018) Il nuovo anno della canadese Polar Seas Recordings si apre esattamente dove si era chiuso il precedente (con “Doux” di Forest … Continua a leggere

17 gennaio 2018 · Lascia un commento

FOREST MANAGEMENT – Doux (Polar Seas, 2017) Uno spaccato di pura quiete invernale introduce a partire dall’artwork il nuovo lavoro di John Daniel sotto l’alias Forest Management. Il contenuto di … Continua a leggere

22 dicembre 2017 · Lascia un commento

CHANNELING – Bluffs (Polar Seas, 2017) Tre lunghe tracce pervase da gassose modulazioni ambientali costituiscono il nuovo lavoro di  Andrew Osterhoudt, musicista newyorkese che sotto l’alias Channeling si sta rapidamente … Continua a leggere

26 ottobre 2017 · 1 Commento

JAMES A. MCDERMID – Ghost Folk (Polar Seas, 2017) Il titolo “Ghost Folk” anticipa già a sufficienza il contenuto delle venticinque brevi tracce sotto di esso ricomprese, che segnano il … Continua a leggere

26 luglio 2017 · Lascia un commento

ANTHÉNE – Shifting Lands (Polar Seas, 2017) Pressoché in contemporanea con “Orchid”, la sua opera più lieve ed emozionale, Brad Deschamps licenzia la cassetta “Shifting Lands”, che in coerenza con … Continua a leggere

15 luglio 2017 · Lascia un commento

NORTH ATLANTIC DRIFT – Departures, Vol. 1 (Polar Seas, 2017) Prosegue senza inversioni di marcia il percorso di sottrazione sonora del duo di Brad Deschamps e Mike Abercrombie, senza che … Continua a leggere

22 marzo 2017 · Lascia un commento

RHUCLE – Handmade Ocean (Polar Seas, 2017) La delicatezza dell’ambience elettro-acustica di “Fantastic Garden” aveva già richiamato meritata attenzione sulle creazioni di Rhucle, tra le più interessanti provenienti da artisti … Continua a leggere

23 febbraio 2017 · Lascia un commento

DAVID NEWLYN – Linen (Polar Seas, 2016) In una linea di diretta continuità con il recente “The Past Increases, The Future Recedes”, David Newlyn pubblica una nuova breve raccolta di … Continua a leggere

26 luglio 2016 · Lascia un commento

NORTH ATLANTIC DRIFT – Visitor (Polar Seas, 2016) Da poco reduce dalla divagazione solista di Anthéne, Brad Deschamps rispolvera il sodalizio con Mike Abercrombie, proseguendo il percorso di progressiva rarefazione … Continua a leggere

3 febbraio 2016 · Lascia un commento

ANTHÉNE – Repose (Polar Seas, 2015) Il percorso di trasformazione e progressiva sottrazione degli elementi della sua musica ha condotto Brad Deschamps dall’originario post-rock di North Atlantic Drift (progetto condiviso … Continua a leggere

13 gennaio 2016 · Lascia un commento