music won't save you

suggestioni musicali a cura di raffaello russo

A.R.C. SOUNDTRACKS – Dereliction//Mirror (Gizeh, 2017) La fosca storia che accompagna A.R.C. Soundtracks trova perfetta sintesi nella terza pubblicazione del duo di K.Craig e David Armes, che segue il debutto … Continua a leggere

27 settembre 2017 · Lascia un commento

HEXA – Factory Photographs (Room40, 2016) Quante diverse accezioni può assumere il termine (post-)industriale? Il duo formato da Lawrence English e Jamie Stewart (Xiu Xiu) deve essersi posto un simile … Continua a leggere

3 dicembre 2016 · Lascia un commento

SHOVELS BEAT THE SUN – Sky Wires (Bitrot, 2016) Due esperienze musicali che si incontrano, due modi di concepire la sperimentazione ambient-drone: Shovels Beat The Sun è il duo formato … Continua a leggere

29 settembre 2016 · Lascia un commento

TEPE GAWRA – A Rise In The Chalcolithic (Other Forms, 2016) Ancora una volta, le vie alle ricerca delle origini del drone conducono verso Oriente. Tepe Gawra è un progetto artistico … Continua a leggere

14 maggio 2016 · Lascia un commento

ENNIO MAZZON – Pavement Narrows (Discreetrecords, 2016) Dal caos al silenzio, dal ritmo alla stasi, dalla concretezza post-industriale delle macchine alle astrazioni di moti naturali impalpabili: è un itinerario di ricerca … Continua a leggere

9 marzo 2016 · Lascia un commento

TEGH AND KAMYAR TAVAKOLI – Through The Winter Woods (Hibernate, 2015) Ulteriori dispacci ambient-drone provengono da quell’autentica nuova frontiera della ricerca sonora che da qualche tempo a questa parte si sta … Continua a leggere

4 luglio 2015 · Lascia un commento

NIMH – Black Silences (Naked Lunch, 2015) Reduce dalla stimolante esperienza di Twist Of Fate, Giuseppe Verticchio torna a rivestirsi dell’abituale alias Nimh, ritrovando oltre un’ora di rumorose elucubrazioni chitarristiche, … Continua a leggere

1 luglio 2015 · Lascia un commento

FOUDRE! – Magnum Chaos  (BLWBCK, 2015) Come se già non fosse impegnato in numerosi variegati progetti, Frédéric D. Oberland (The Rustle Of The Stars, FareWell Poetry, Oiseaux-Tempête), ne intraprende un … Continua a leggere

27 giugno 2015 · Lascia un commento

ZENJUNGLE – All Of Our Yesterdays (Futuresequence, 2015) L’impatto ottundente del rumore e le penetranti iterazioni dei suoi caratteristici fiati popolano il personalissimo viaggio nella memoria di Phil Gardelis. In “All … Continua a leggere

18 aprile 2015 · Lascia un commento

EUS, POSTDROME & SAÅAD – Different Streams (Soft Recordings / Grains Of Sand, 2015) Dislocati in tre distanti zone del globo, rispettivamente America Centrale, Asia e Francia, Jose Acuña (EUS), Charlie … Continua a leggere

6 marzo 2015 · Lascia un commento

IMPRINTS – Data Trails (Serein, 2014) Non più solo romanticismo neoclassico-ambientale per Serein: dopo le sfumature jazzy di Colorlist, lo scostamento dall’imprinting della piccola etichetta gallese questa volta è più marcato, … Continua a leggere

24 maggio 2014 · Lascia un commento

EQUAL STONES – Transgression (Hidden Vibes, 2014) Mentre le contingenze del reale mettono a dura prova la parte di mondo nella quale vive, l’ucraino Oleksiy Sakevych continua nonostante tutto a … Continua a leggere

17 maggio 2014 · Lascia un commento

GALATI – Mother (Psychonavigation, 2014) Il peregrinare di Roberto Galati alla ricerca di un’essenza al tempo stesso naturale, sonora e umana, lo ha condotto a diretto contatto con la Madre … Continua a leggere

16 maggio 2014 · Lascia un commento

A.R.C. SOUNDTRACKS – Archive: Volume One (Little Crackd Rabbit, 2014) Sotto la superficie in apparenza algida della sperimentazione possono celarsi storie di toccante umanità. È il caso del debutto degli inglesi … Continua a leggere

15 marzo 2014 · Lascia un commento

DAVID WENNGREN – Les Revenants (Self Released, 2013) Dopo anni trascorsi a cesellare miniature di experimental piano music – principalmente sotto le denominazione di Library Tapes – da qualche tempo … Continua a leggere

19 febbraio 2013 · Lascia un commento

SUN HAMMER + RADERE – Lotophagen (Futuresequence, 2012) Nel 2010 Jan Bodley (Sun Hammer) e Carl Ritger (Radere) si sono trovati a collaborare in studio per unire le rispettive intuizioni … Continua a leggere

15 settembre 2012 · Lascia un commento